Mercoledi 7 Dicembre

Gp d’Austria. Vettel in panne e Arrivabene quasi investito, disastro in casa Ferrari

LaPresse/Photo4

Bis d’incidenti in Ferrari, prima Vettel poi Arrivabene: disastro nelle Libere1

Si dice che “chi ben inizia è a metà dell’opera”. Speriamo che questa non sia una regola anche per i week end di Formula Uno. La Ferrari nel primo giorno di Libere nel Gp d’Austria ha iniziato tutt’altro che bene. Dopo i buoni propositi e le buone sensazioni espresse in conferenza stampa da Sebastian Vettel infatti oggi proprio la vettura del tedesco è rimasta in panne sul circuito di Zeltweg. Fumo e non si sa quale guasto meccanico hanno causato lo stop del “propositivo” pilota dopo pochi chilometri dall’uscita dai box.

Come se non bastasse, solo poco dopo la disavventura vetteliana, ecco un altro “incidente” capitato ad un altro uomo in rosso. Il Team Principal del cavallino rampante, Maurizio Arrivabene, nei pressi del box di Felipe Massa è stato quasi investito dal pilota brasiliano che stava per rientrare in pista. Una brusca frenata è bastata per fortuna per evitare la “strage”. Scuse e chiarimenti hanno chiarito poi il tutto.

L’ordine di miglior tempi nelle prime libere del Gp d’Austria non mente: visto il brutto inizio della Ferrari primo e secondo sono rispettivamente Rosberg e Hamilton sulle Mercedes, con Vettel ultimo. Al terzo posto arriva però la prima bella notizia per il week end ferrarista, infatti subito dopo le vetture della scuderia tedesca si è posizionato il pilota della Ferrari Kimi Raikkonen. Che il detto (chi ben inizia è a metà dell’opera) non valga per Kimi?