Sabato 10 Dicembre

Golf. US Open: ottimo avvio di Molinari, McIlroy in sordina [FOTO]

LaPresse/Reuters

E’ iniziato il secondo major stagionale di golf, l’US Open regala sorprese e conferme. Woods giù, Francesco Molinari su

US Open, il secondo major stagionale che si sta svolgendo sul percorso del Chambers Bay Golf Club (par 70), nei pressi di Washington. Guidano la graduatoria con 65 (-5) Dustin Johnson e lo svedese Henrik Stenson, seguiti con 66 (-4) da Patrick Reed e con 67 (-3) da Matt Kuchar, Ben Martin e da Chad Campbell. Hanno lo stesso score di Molinari anche Jordan Spieth e l’australiano Jason Day e un colpo in più Phil Mickelson, nono con 69 (-1).

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Inizio in sordina per il nordirlandese Rory McIlroy, numero uno mondiale, per il tedesco Martin Kaymer, campione uscente, 52? con 72 (+2), e pessimo per Tiger Woods, 152? con 80 (+10). Hanno fatto meglio Bubba Watson, lo spagnolo Sergio Garcia, l’australiano Adam Scott, il giapponese Hideki Matsuyama e l’argentino Angel Cabrera, 26.i con 70 (par), e Jim Furyk, 42? con 71 (+1), e sono alla pari con McIlroy e Kaymer, gli inglesi Justin Rose, Ian Poulter e Paul Casey, il sudafricano Ernie Els, Webb Simpson e Zach Johnson.

Debbono cambiare decisamente marcia Keegan Bradley, il sudafricano Charl Schwartzel e gli inglesi Lee Westwood e Luke Donald, 79.i con 73 (+3), e il nordirlandese Graeme McDowell, 98? con 74 (+4). A un passo dal taglio il sudafricano Louis Oosthuizen, 135? con 77 (+7), come del resto Woods. Johnson ha realizzato sei birdie e un bogey e Stenson ha tenuto lo stesso ritmo, ma con sette birdie e due bogey.Mickelson ha guadagnato un colpo sul par con quattro birdie e tre bogey, mentre McIlroy è andato in passivo con due birdie e quattro bogey, e Kaymer lo ha imitato, ma con un andamento da montagne russe mettendo insieme un eagle, un birdie, tre bogey e un doppio bogey.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Sono davvero felice – ha detto Francesco Molinari, tornato a disputare un major dopo aver saltato il Masters – perchè questo è un percorso dove uno score sotto par è da prendere al volo. Ho espresso un gioco solido, sono riuscito a recuperare bene in un paio di situazioni difficili ed è stato molto importante iniziare così. Il campo non regala nulla, ma è onesto. Credo che sia stato preparato nel modo giusto per questa prima giornata, con le dovute difficoltà, ma non tirate all’estremo”.
I tanti errori di Woods si sono tradotti in un birdie, otto bogey e un triplo bogey.“Non sono certo contento del risultato – ha detto in sala stampa – però sono convinto di essere sulla via del ritorno. E’ vero, c’è una bella differenza tra quanto faccio in campo pratica e poi sul percorso. So soltanto che quando i colpi mi vengono nel modo giusto tutto mi torna sotto controllo e sembra anche facile. Devo fare in modo che cio’ accada piu’ spesso: occorre partire da lì. Oggi comunque non mi sono mai arreso e ho lottato duramente e, almeno questo, è un punto positivo“.

Nel secondo giro Molinari partirà dalla buca 10, alle ore 14,17 locali insieme ad Henrik Stenson e a Brandt Snedeker. Dallo stesso tee, alle ore 8,17, il via per Jordan Spieth, Jason Day e Justin Rose e, alle ore 8,28, per Tiger Woods, Rickie Fowler e Louis Oosthuizen. Alle ore 14,28, dalla buca 1, inizieranno Rory McIlroy, Martin Kaymer e il dilettante coreano Gunn Yang, vincitore dell’ultimo US Amateur. Sono in palio nove milioni di dollari.