Giovedi 8 Dicembre

“Gli stranieri lo fanno meglio?”, il confronto tra team italiani e squadre estere in Europa

In attesa del fatidico 6 giugno, William Hill ho proposto ai tifosi italiani un confronto tra le squadre Azzurre e quelle dei club più blasonati d’Europa

Cresce l’attesa per la partita dell’Olympiastadion di Berlino che decreterà quest’anno la squadra campione d’Europa, dove i bianconeri – per poter coronare l’ambito sogno del Triplete – dovranno affrontare i più forti del mondo e la loro testa d’ariete, Leo Messi.

Arrivando in finale la Juventus di Allegri tiene alto il nome del calcio italiano nel Vecchio Continente, confermando l’eccezionale potenziale competitivo di cui è capace. Ma qual è l’opinione dei tifosi azzurri? William Hill, il più autorevole operatore britannico di scommesse sportive online, l’ha domandato direttamente ai propri utenti, chiedendo loro di confrontare i giocatori e le prestazioni dei club – italiani ed europei – che si sono distinti durante questa ultima edizione di Champions.

Partire dalla finale è d’obbligo: a dispetto dei pronostici, il 42% dei tifosi crede nell’impresa della Vecchia Signora, sognando già il momento in cui gli eroi nazionali bianconeri espugneranno l’Olympiastadion guadagnando il terzo ambitissimo trofeo della stagione, dopo Campionato e Coppa Italia.

Se Barcellona e Juventus non si fossero conquistate l’ultimo duello, secondo i tifosi le più meritevoli di scendere in campo a Berlino sarebbero state senza dubbio Paris Saint-Germain (15%) e, a sorpresa, Chelsea (13%), dopo le due squadre uscite dalla semifinale Bayern (39%) e Real Madrid (22%).

LaPresse/Efe

LaPresse/Efe

Lionel Messi è acclamato a gran voce come miglior attaccante della Champions: il 62% dei tifosi riconosce in lui il più temibile avversario per la difesa bianconera. A grandissima distanza si piazzano altri due attaccanti del Barcellona: Neymar (11%) e Suarez (9%). Tra loro l’argentino Carlos Tevez, che conquista il terzo gradino del podio quale miglior attaccante, con il 10% delle preferenze dei tifosi.

Il primo italiano ad emergere nella classifica è Gigi Buffon, eletto miglior portiere della Champions per un tifoso su due (50%), seguito a distanza dall’estremo difensore del Bayern Neuer (32%) e da un altro tedesco, Stegen (5%), che in finale farà di tutto per difendere la porta del Barça dall’assalto bianconero. L’ex campione del mondo in carica Iker Casillas, che dopo l’uscita di scena del Real potrebbe lasciare il club di Ancelotti, ha riscosso invece solo il 4% delle preferenze.

Se Suarez (42%) si aggiudica il riconoscimento per il goal più spettacolare della Champions di quest’anno grazie alla travolgente rete del raddoppio contro il PSG, è ancora alle spietate doti offensive dell’Apache (29%) che i tifosi attribuiscono il secondo gradino del podio grazie alla prima prodezza con cui ha punito il Borussia. È infine l’azzurro Francesco Totti (15%) a guadagnarsi il terzo posto grazie al goal capolavoro segnato al Manchester City.

Neanche un italiano, invece, tra le rivelazioni di questa stagione: secondo gli utenti del Bel Paese, da tenere d’occhio saranno il francese Geoffrey Kondogbia (50%), centrocampista del Monaco, acclamato dalla metà degli intervistati come il vero giocatore rivelazione della Champions 2014-15; Raheem Sterling (22%), che milita nel Liverpool e lo spagnolo Óliver Torres (17%), in prestito al Porto. Al quarto posto si posiziona lo svizzero Luca Zuffi (9%) del Basilea.

È forse arrivato il momento che il calcio italiano reclami i connazionali che militano nei club esteri? Al primo posto nei sogni dei tifosi italiani c’è il ritorno dell’abruzzese Marco Verratti (65%) attualmente del PSG. Nella lista dei desideri dei supporter azzurri ci sono anche il napoletano Ciro Immobile (8%), ora al Borussia, il sardoSalvatore Sirigu (7%) che gioca nel PSG e il controverso attaccante del Liverpool Mario Balotelli (6%).

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Quando invece si parla di CT non c’è gara: la maggioranza dei tifosi vorrebbe far rimpatriare Carlo Ancelotti (78%), sul quale il Milan potrebbe aver (ri)messo gli occhi dopo l’esonero del Carletto nazionale dal Real.Walter Zenga (12%) segue a distanza e, secondo indiscrezioni, potrebbe effettivamente tornare in Serie A sostituendo Mihajlovic sulla panchina della Sampdoria; mentre il 4% dei tifosi guarda con rimpianto verso l’estremo Oriente, sognando il ritorno di Fabio Cannavaro.

Per concludere, in tema di comportamento corretto, se la UEFA ha premiato il fair play dei club olandesi, gli intervistati non dimenticano gli atti di vandalismo dei tifosi del Feyenoord e preferiscono assegnare il podio a ben due tifoserie di club tedeschi: Borussia Dortmund (35%) e Bayern Monaco (23%), seguiti a distanza dalSiviglia (9%).

Dal flop mondiale alle performance sottotono di alcuni club di Serie A, sono molte le ombre che sono sopraggiunte a offuscare i traguardi del calcio azzurro sulla scena mondiale”, afferma Roby Salvadori, Country Manager, William Hill. “In questo contesto, tuttavia, la corsa della Juventus fino a Berlino ha il potere di destare il calcio italiano dal torpore e dalla convinzione di ricoprire un ruolo marginale rispetto ai più blasonati club d’Europa. Indagare le opinioni dei tifosi italiani è stato molto interessante e conoscerle è per noi fondamentale per fornire risposte e servizi sempre più puntuali e assicurare il migliore intrattenimento ai nostri utenti.