Lunedi 5 Dicembre

Gigi Mastrangelo, dalla pallavolo alla tv: “voglio fare l’attore”

LaPresse/C.Bernardi

Dalla Nazionale di volley alla tv, un percorso diverso da quello che ci si poteva aspettare per Gigi Mastrangelo l’ex pallavolista di Modena e Macerata

Uno dei pallavolisti italiani più famosi, con tante presenze in Nazionale ed una carriera lunga e ricca di successi. Gigi Mastrangelo dopo il ritiro ha voltato pagina, meno pallavolo e più vita sociale. Dopo “ritiri e petto di pollo, pullman, hotel. Nel nostro sport si rinuncia a tutto, anche se è bello”, ammette l’ex atleta a Gazzetta dello Sport. Una vita di rinunce per lo sport ormai finita alla volta di una vita in tv e sul grande schermo.

LaPresse/Claudio Bernardi

LaPresse/Claudio Bernardi

Uno dei suoi sogni? Fare l’attore. “Tutti mi dicono che ho la faccia giusta, ho fatto una parte in “Cento Vetrine”, ma interpretavo me stesso. E’ un mondo che mi affascina, anche se so che le invidie ci stanno pure lì. Un conto è esser il pallavolista simpatico, un altro essere un concorrente. Ma voglio provarci, cinema e tv mi piacciono”. Dopo la soap opera anche il programma “Ballando con le stelle”ed i tutorial al programma di Caterina Balivo dove le ha insegnato i fondamentali del volley  per una settimana.

Dallo sport alla tv, il passo è stato breve per l’ex centrale italiano. Come si trova Mastrangelo nell’ambiente della tv però? “Bene, – ammette lui – ho conosciuto molti personaggi. Con Paolo Belli ho legato subito, da Ballando con le Stelle, poi siamo juventini e quest’anno sono andato tanto a Quelli che il calcio a fare il tifoso. Peccato per la Champions, a Capri abbiamo sofferto io e Paolo alla tv. Gli unici assieme a Matteo Materazzi a tifare Juve, sembrava di stare in Spagna”.