Sabato 3 Dicembre

Baku 2015: arriva la terza medaglia per l’Italia, ancora dal karate

Mattia Busato vince l’argento in una delle speciliatà proprie del karate, il Kata

Arriva la terza medaglia per l’Italia agli European Games di Baku 2015. A conquistare questa ancora una volta il Karate che ha il merito di aver fatto vincere anche gli altri due argenti che per ora riempiono il medagliere italiano in Azerbaigian. Nella specialità Kata infatti l’italiano Mattia Busato ottiene una bella medaglia d’argento. Nella finale l’atleta azzurro ha dovuto confrontarsi con lo spagnolo Daman Quintero che l’ha battuto col punteggio di 5-0.

“Sono soddisfatto anche se un po’ di rammarico per aver mancato l’oro c’è sempre” ammette Busato come riporta il Corriere dello Sport. Quintero ha 31 anni, è un avversario molto forte – racconta il veneto Busato – ha dieci anni di esperienza internazionale in più rispetto a me”“Sicuramente ci potrebbe essere spazio anche per noi – dice – se pensiamo che ci sono ginnastica artistica, la ritmica, i tuffi. Anche loro hanno cinque arbitri ma la valutazione è sempre soggettiva”. “Perché ho scelto il kata ? – continua Busato – Perché sono un guerriero e perché in questa specialità serve la perfezione dei movimenti”. Il bilancio del karate ai giochi europei è positivo: “Peccato non essere riusciti a vincere l’oro – conclude –ma tre medaglie d’argento con quattro atleti in gara vuol dire che siamo ai vertici in Europa e che la Federazione ha fatto un buon lavoro”.