Venerdi 9 Dicembre

Zagato Mostro: capolavoro “mostruoso” per Villa d’Este [FOTO]

L’atelier milanese ha svelato la sua ultima creazione ispirata alla Maserati 450S Coupé Costin-Zagato del 1957, pilotata da Stirling Moss alla 24 Ore di LeMans

Sinuosa e tanto bella da essere “brutale”: sono questi gli aggettivi migliori per descrivere la nuova Zagato Mostro, l’ultima creazione dello storico atelier milanese realizzata in appena 5 esemplari e pronta a partecipare all’esclusivo concorso di bellezza di Villa d’Este.
Basato su pianale e meccanica Maserati, l’ultimo bolide della factory lombarda trae nome ed ispirazione dalla mai dimenticata Maserati 450S Coupé Costin-Zagato del 1957, realizzata su richiesta di Stirling Moss per partecipare alla 24 Ore di Le Mans proprio di quell’anno e soprannominata dagli uomini della Casa del Tridente “mostro” per le sue caratteristiche tecniche esuberanti.
Disegnata dalle esperte mani del giapponese Norihiko Harada, capo del design Zagato, questa straordinaria supercar nasconde sotto la pelle una meccanica Maserati, anche se l’atelier milanese non ha diffuso nessun dato ufficiale in merito. Le indiscrezioni però suggeriscono l’utilizzo del V8 4.2 litri da 420 CV preso in prestito dalla Maserati Gran Turismo, che abbinato ad una massa mantenuta entro la soglia dei 1.000 kg dovrebbe produrre prestazioni a dir poco entusiasmanti.