Mercoledi 7 Dicembre

Un evento sportivo unico: padre e figlio nella stessa partita di calcio [VIDEO]

Un padre e un figlio che si ritrovano nella stessa partita, un evento unico e difficilmente ripetibile

Un fatto fin’ora rimasto unico: un figlio e un padre in campo per disputare la stessa partita. Non stiamo parlando di una partita tra dilettanti, ma bensì di un match professionistico della selezione della nazionale islandese. Il 24 aprile del 1996  infatti per la prima ed ultima (fin’ora) volta nella storia scendono in campo  Arnór Gudjohnsen,  attaccante dell’Örebro quasi 35enne e suo figlio 17 enne Eidur Gudjohnsen. Il figlio subentra la padre che per la gioia non si trattiene dal rifilargli un “bacio di benedizione”. Il figlio aveva esordito per la prima volta in un debutto internazionale proprio insieme al padre. Il desiderio era stato anticipato addirittura 9 anni prima da Arnòr che aveva detto ad un giornalista che il suo desiderio più grande sarebbe stato “giocare in nazionale insieme a Eiður”. A poco tempo di distanza i due vennero selezionati per lo stesso match da titolari sempre in Nazionale, ma sfortunatamente Eidur si ruppe la caviglia poco prima e tornò a giocare a calcio solo quando il padre si fu ritirato. Una bella carriera quella dell’islandese che militò in squadre come il Chelsea, il Barcellona e il Monaco.