Venerdi 9 Dicembre

Ricordi di fine campionato: alcuni flash di un anno di Serie A

LaPresse/Daniele Badolato

Tiriamo le somme quando manca poco alla fine del campionato, ricordi ed attimi da ricordare

Manca poco alla fine del campionato. E il cervello di ognuno di noi tira le somme. Riproponendo, senza filtro, in ordine randomico, quello che gli è rimasto più impresso di questa stagione calcistica di serie A. Lasciandosi andare, i ricordi riaffiorano. In libertà. Ecco quindi: un gol di Zaza al Milan, alcuni possessi palla di Eto’o in fase offensiva, il braccio teso di Muntari che stende Dodò, il gol di Tevez al Parma, le parate salva risultato di Handanovich, il gol in rovesciata di Pinilla, le smorfie di Inzaghi quando intervistato risponde “bisogna lavorare”, la nuova tonalità Pantone dei capelli di Mancini, Mihajlovich che appende il suo Regini alla fine del derby col Genoa, il ritorno al gol di Maccarone, il Cagliari del pre-dopo-con-post Zeman, l’Atalanta rollercoaster, l’Empoli di Sarri, il Toni Bomber senza fine, il derby vinto dal Toro, le galoppate di Salah, i voli salvagol di Perin, i gol di Higuain con il Napoli di BeniteSantis, i cartelli fuori dalla sede del Parma, i post partita di Mikaela Calcagno. Questi alcuni flash spuntati da memorie collettive. E dalle vostre memorie, una volta chiusi gli occhi, cosa riuscite a ri-vedere di questo campionato?