Martedi 6 Dicembre

Moto Gp: la Ducati gioca in casa, onda rossa al Mugello

Arriva il Mugello e l’onda rossa, tutta italiana, potrebbe regalare ai suoi tifosi una bella sorpresa

Arriva il Mugello. Arrivano le due Arrabbiate, il Correntaio, la Casanova Savelli, la San Donato e le Biondetti. Arriva il circuito più vicino alla Ducati: solo 92 km! Ecco perché, da sempre, il Mugello si presenta al via stracolmo di ducatisti vestiti di rosso. Ducati è passione. All’italiana. Ed ecco spiegato il perché i ducatisti non hanno mai amato il pilota Rossi, ma hanno idolatrato piloti che per la rossa e con la rossa hanno fatto battere forte il cuore. Stiamo parlando di gente un po’ matta. Alcuni nomi? Giancarlo Falappa, Carl Fogarty, Troy Bayliss e Casey Stoner, uno che nel confronto pilota-Ducati le ha suonate di brutto al riVale46. Arriva il Mugello, e quest’anno, grazie a Gigi Dall’Igna (ma non solo a lui), potrebbe essere davvero l’occasione per regalare all’onda rossa dei tifosi del marchio di Borgo Panigale una bella sorpresa. Perché no?