Giovedi 8 Dicembre

MLS, i tifosi del New York City ricevono dal club i cori da cantare durante i match

Tifosi costretti a cantare i cori scelti dal club: la folle realtà della Major League Soccer

Nuova esperienza per il New York City FC , che quest’anno ha esordito nella Major League Soccer. Tutti sono in fermento, e, per far si che tutto sia perfetto, la squadra non lascia ai tifosi nemmeno la libertà di tifare come meglio credono. Il club infatti prima di ogni partita disputata in casa, distribuisce ai tifosi un foglio con i testi dei cori da cantare durante il match: circa 12 canzoni, un mix di strofe dedicate alla squadra intera e ai singoli giocatori.  Inoltre, a differenza dei cori tipici dei campionati europei, e soprattutto italiani, in quelli americani, non esistono gli insulti, solo qualche sfottò destinato all’avversario di turno.. Non ci si limita ad usare la lingua inglese e spicca, in particolare, il fantasioso “Illa Illa Illa, Villa Maravilla” dedicato all’attaccante spagnolo David Villa, star della squadra affiliata al Manchester City. Dai citizens arriverà tra poco Frank Lampard e, c’è da scommettere, l’elenco dei cori si arricchirà. Del resto, già ora il NYC FC avverte i propri sostenitori con una nota a margine nel famigerato foglio: “Durante la partita potrebbero essere intonati cori non compresi nella lista“.