Giovedi 8 Dicembre

Helena Costa: la prima allenatrice donna nel calcio che conta

Il Clermont decide di puntare tutto sulle donne, così dopo le dimissioni di Helena Costa sceglie un’altra allenatrice donna

Il mondo del calcio è quasi totalmente maschilista: il calcio femminile non viene preso in considerazione quasi da nessuno, gli allenatori sono tutti uomini, e anche gli assistenti e i medici, e anche gli arbitri. Solo ultimamente si iniziano a vedere figure femminili, inizia ad esserci qualche donna arbitro nelle serie minori, qualche donna guardalinee, e qualche figura secondaria come massaggiatrici e assistenti nelle panchine delle squadre più importanti (famosa Eva Carniero, la sexy massaggiatrice del Chelsea). Qualcosa però sembra smuoversi, così, finalmente, ecco arrivare in Serie B la prima allenatrice donna. Stiamo parlando di Helena Costa, che ha allenato il Clermont nella Ligue 2 francese. Helena ha 37 anni, e ha da sempre avuto la passione per lo sport, si è laureata a Lisbona in Scienze Sportive e ha preso il patentino Uefa per poter allenare le giovanili. Ha allenato le squadre femminili di Benfica e Cheleirense, ha collaborato col Celtic Glasgow e col Leixoes e le nazionali femminili di Iran e Qatar. Nel 2014 viene scelta come allenatrice del Clermont, ma, forse, non essendo ancora pronta per un campionato così importante, si dimette dopo solo un mese. Il suo posto è stato preso da un’altra donna, Corinne Diacre. I dirigenti del Clermont vogliono dare fiducia alle donne, oppure non riescono a trovare nessun allenatore uomo?