Sabato 10 Dicembre

Ferrari Racing Days di Shanghai: il successo del Cavallino Rampante sempre più “Made in China” [FOTO]

Un successo per la rossa Ferrari sempre più orientale. Ferrari Racing Days di Shanghai ne sono la dimostrazione

Si sono chiusi con un grandioso successo di pubblico i Ferrari Racing Days di Shanghai, l’evento principale organizzato da Ferrari Greater China e ospitato allo Shanghai International Circuit. Quasi 35.000 persone tra clienti Ferrari, appassionati, partner, sponsor e ospiti si sono ritrovati a Shanghai per condividere la propria passione per il Cavallino Rampante e celebrare lo spirito sportivo e lo stile di vita che solo Ferrari è in grado di incarnare.

Ferrari si è impegnata a portare in Cina la propria cultura sportiva fin da quando, ormai diversi anni fa, la prima vettura del Cavallino Rampante è entrata nel grande Paese orientale. La Casa di Maranello, per portare avanti il proprio impegno, ha introdotto diversi programmi in Greater China, a cominciare dal Ferrari Challenge APAC fino ai Ferrari Racing Days, uno degli eventi più importanti rivolti agli appassionati della cultura sportiva e ai proprietari di vetture sportive del Cavallino.

frd-shaghai-36L’ultimo programma che coinvolge la Cina, è quello relativo al talentuoso Guan Yu Zhou, il primo pilota cinese ad essere ammesso alla Ferrari Driver Academy lo scorso anno, un passo fondamentale per lo sviluppo dello sport automobilistico del Paese della Grande Muraglia. Guan Yu Zhou è membro della Ferrari Driver Academy da ormai un anno e sta dimostrando il proprio valore in Formula 4 e in altre categorie propedeutiche.

Lo stesso Guan Yu Zhou ha voluto, in un video, celebrare la festa di Shanghai con i tifosi e i clienti. “Questo è il mio primo anno in monoposto e attualmente sto gareggiando in Formula 4. Nell’ultima gara di campionato italiano sono stato in grado di raggiungere il secondo gradino del podio nella terza gara e di conquistare una pole position. Nel corso della stagione 2015 conto di salire nuovamente sul podio, almeno in un altro paio di gare. Spero di potervi rivedere fra un anno a Shanghai e di potervi raccontare i miei progressi”.

Uno dei momenti più attesi del fine settimana, come si diceva, è stata la prima volta in Greater China della FXX-K. Questa vettura ha appena vinto il premio Best of the Best da parte di Red Dot, uno dei più prestigiosi riconoscimenti di design al mondo. La FXX-K è stata progettata sulla base della prima vettura ibrida di Maranello, LaFerrari, ed è stata prodotta solamente per la pista, con un’aerodinamica incredibilmente efficiente e un propulsore eccezionale.

frd-shaghai-38Un gruppo selezionatissimo di clienti sono coinvolti in uno speciale programma di lavoro connesso a questa vettura laboratorio, chiamato Programma XX. La FXX-K è dunque stata la regina del pomeriggio insieme alle altre vetture di questa speciale categoria che include la FXX e la 599XX. A guidare la FXX-K c’era il test driver della Scuderia Ferrari nonché pilota nel World Endurance Championship (WEC), Andrea Bertolini, che al volante della vettura ha dato spettacolo con prove di partenza e duelli simulati con altri due piloti per la delizia degli spettatori sugli spalti.

Il terzo appuntamento del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli Asia Pacifico è stato uno dei momenti più attesi allo Shanghai International Circuit, con i piloti delle tre categorie, il Trofeo Pirelli Pro, il Pirelli AM e la Coppa Shell, che hanno offerto grande spettacolo per tutti i tifosi Ferrari accorsi sugli spalti.

Lo spettacolo anche fuori dalla pista non è mancato, con tanto intrattenimento anche nel paddock e numerose possibilità per i clienti di fare un’esperienza unica come quella solo Ferrari può offrire, dal punto di vista sportivo come da quello del lifestyle. Nel paddock di Shanghai era infatti esposta tutta l’attuale gamma del Cavallino Rampante così come molti modelli classici e leggendari che hanno fatto la storia del marchio, come ad esempio la Enzo, la 599 nella edizione speciale rivolta alla Cina o la 599 GTO.

frd-shaghai-33Il successo dei Ferrari Racing Days di Shanghai è stato confermato dal nuovo responsabile di Ferrari Greater China, Matteo Torre, che ha parlato dell’evento in una conferenza stampa: “questo è il quinto anno consecutivo per i Ferrari Racing Days in Greater China. Si tratta di un appuntamento che è ormai diventato un festival annuale molto sentito dai nostri clienti, dai tifosi e dagli appassionati, al punto che è ormai diventato un’attrazione non solo per la gente dell’area della Greater China ma anche per tutti gli amanti dei motori della macroregione Asia Pacifico. Ferrari intende continuare a diffondere questo tipo di cultura e vuole continuare a farlo per molti anni a venire”.