Martedi 6 Dicembre

F1: spunti e considerazioni sul Gran Premio di Spagna 2015

A Barcellona rimangono protagoniste la due Mercedes, mentre la Ferrari di Vettel si ferma al terzo posto registrando un pesante distacco dalla prima posizione

Il Gran Premio di Spagna ha confermato nuovamente il dominio Mercedes nel Campionato 2015 di Formula Uno, grazie ad una bella vittoria di Nico Rosberg, capace di salire per la prima volta nel corso di quest’anno sul gradino più alto del podio. Alle spalle di Rosberg si posiziona il suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, protagonista di un’ottima gara, mentre Sebastian Vettel con la sua Ferrari si deve accontentare di un altro terzo posto.

Con la sua vittoria, Rosberg ha dimostrato sul campo le sue qualità e chiude definitivamente le polemiche scatenate contro Hamilton dopo il GP della Cina, mentre nonostante Vettel abbia conquistato il suo quarto podio su cinque gare disputate, in Ferrari aumenta la consapevolezza che per raggiungere il livello degli avversari bisognerà migliorare ancora molto, focalizzando i propri errori e i punti di forza di una monoposto che è si sta dimostrando veloce ed affidabile, ma non ai livelli delle frecce d’argento. A Barcellona la Ferrari ha inaugurato un inedito pacchetto di aggiornamenti che ha dimostrato d’avere molte possibilità di sviluppo, ma non è riuscito a colmare il gap con le capacità tecniche sviluppate dalla Mercedes, come dimostra il distacco quasi imbarazzante tra Vettel e Rosberg.

La delusione della Casa di Maranello passa anche dal quinto posto di Kimi Raikkonen che non è riuscito a prevalere su Bottas, capace di regalare alla Williams un ottimo quarto posto e a resistere agli attacchi del pilota della Ferrari effettuati negli ultimi giri della corsa. La McLaren non riesce ad uscire dal baratro e conferma il suo periodo più che nero: Fernando Alonso è stato costretto al ritiro a causa di un problema ai freni, mentre Button a chiuso soltanto in sedicesima posizione.

Hamilton continua a guidare la classifica piloti con 111 punti, seguito da Rosberg con 91, il terzo posto è occupato da Sebastian Vettel forte di 80 punti, mentre in quarta posizione c’è l’altra Ferrari di Raikkonen con 52 punti La classifica costruttori premia la Mercedes con 202 punti, seguita dalla Ferrari con 132, mentre la Williams è terza con 81 punti.