Mercoledi 7 Dicembre

Dodge Viper ACR: 645 CV studiati per la pista [FOTO]

Il reparto American Club Racer di Dodge ha realizzato una speciale Viper allestita appositamente per la guida tra i cordoli

La terza generazione della Doge Viper, modello che nel 1992 stravolse il settore delle musle car americane, si prepara a vestire i panni dell’auto da corsa. Il Costruttore yankee ha recentemente annunciato il debutto entro la fine del 2015 della nuova Viper ACR (American Club Racer), versione estrema della sportiva a stelle e strisce, studiata e sviluppata per i track day.

Osservando dall’esterno la vettura è possibile apprezzare le numerose modifiche tecniche e aerodinamiche effettuate dal reparto “ACR” per ottimizzare la guida tra i cordoli. Questa speciale Viper sfoggia anteriormente quattro appendici laterali posizionate sul paraurti e un nuovo splitter anteriore in carbonio, mentre la vista posteriore guadagna un’enorme ala aerodinamica regolabile divisa in due sezioni e uno speciale diffusore posteriore suddiviso da sei sezioni smontabili e regolabili. Con il kit “Extreme Aero Package” – disponibile a richiesta – la sportiva statunitense risulta capace di offrire l’incredibile downforce di 1.000 kg alla velocità massima di 285 km/h. L’abitacolo della vettura è invece stato spogliato di tutto il superfluo, in modo da contenere al massimo la massa dell’auto, inoltre sono stati adottati sedili sportivi a regolazione manuale e numerosi pannelli in fibra di carbonio.

Sotto il cofano di questa speciale Viper batte il poderoso V10 da 6.4 litri, capace di sviluppare 645 CV e 812 Nm di coppia, gestiti da un cambio manuale. Rispetto alla versione “standard”, questa unità non ha subito modifiche, ad eccezione del impianto di scarico di nuova concezione. La dinamica viene invece assicurata da un assetto “racing” firmato dagli specialisti della Bilstein che ovviamente risulta totalmente regolabile, non mancano inoltre cerchi in lega da 19 pollici avvolti da pneumatici ad alte prestazioni che misurano rispettivamente da 295/25 all’anteriore e 355/30 al posteriore. LE incredibili doti velocistiche della Viper ACR vengono invece tenute sotto controllo dall’impianto frenante carboceramico della Brembo, dotato di dischi scomponibili da 390 e 360 mm, morsi da pinze dotate di sei e quattro pistoncini.