Giovedi 8 Dicembre

Basket, l’insolita storia della Reyer Venezia, nata in una chiesa

La Reyer Venezia, mito della pallacanestro italiana ha una storia davvero originale e curiosa

La Venezia del basket va in semifinale. E affronterà Reggio Emilia. Venezia raggiunge così il suo risultato più importante dai lontani anni 40. A questo punto un salto indietro è d’obbligo. Perché forse non tutti sanno che la Reyer Venezia, mito della pallacanestro italiana dalle canotte color granata, è una palestra. Scuola Nuova di Santa Maria della Misericordia. Una chiesa-palestra, insomma. Sì, avete capito bene: a Venezia la Reyer giocava a basket in una chiesa, con tanto di affreschi, a contatto con la storia dell’arte. Solo in Italia poteva succedere una cosa come questa. E forse, solo a Venezia. Immaginate le squadre che all’epoca andavano a giocare in trasferta contro Venezia. E immaginate il loro stupore nel vedere i canestri in primo piano e sullo sfondo inestimabili opere d’arte. Ecco dunque da dove arriva la Venezia del basket che entra in semifinale. Storia dell’arte; storia del basket.