Domenica 11 Dicembre

Vettel sul gradino più alto del podio anche in Cina? La Mercedes fa i dovuti scongiuri

LaPresse/Photo4

Il prossimo GP di Formula Uno in Cina potrà essere lo spartiacque tra riconferma Ferrari o dominio Mercedes

E’ sempre più sfida Mercedes-Ferrari sulle piste di Formula Uno. In vista del GP cinese, dopo la sosta pasquale, le scuderie si autoproclamano e si incoraggiano da sole. La voglia di ribadirsi in vetta per la Mercedes e la speranza di riconfermarsi della scuderia del cavallino rampante, saranno al centro della prossima agguerritissima gara. Un week end al cardiopalma per la Formula Uno.

LA MERCEDES – Nella casa automobilistica tedesca il rammarico per la sconfitta dovuta per Paddy Lowe, direttore tecnico, alla gestione dei pneumatici,  è forte. Le prospettive per il GP di  Shanghai sono ottimiste. «E’ fondamentale avere una macchina che faccia le sue performance su tutti i circuiti e in tutte le condizioni. Abbiamo una vasta gamma di nuovi sviluppi aerodinamici per Shanghai e ci aspettiamo un miglioramento delle prestazioni rispetto alla Malesia», ha promesso Lowe, come riporta il quotidiano sportivo “Corriere dello Sport”.

La voglia di stare sul gradino più alto del podio, poi, fa ammettere a Lewis Hamilton«ho vinto la gara l’anno scorso  e sono finito fuori dal podio solo due volte a Shanghai, quindi l’obiettivo è sicuramente quello di costruire la nostra prossima gara su questo e tornare in vetta. Abbiamo fatto il meglio che potevamo, ma ci sono sempre margini per migliorare. Abbiamo lavorato molto e analizzato tutto in vista della prossima gara».

CASA FERRARI – “L’entusiasmo rosso” acquisito in Malesia e la presa di coscienza delle proprie possibilità è importante per la riconferma delle monoposto Ferrari ai vertici del campionato di Formula Uno. In Cina però le caratteristiche del circuito si presentano più sfavorevoli alle peculiarità della rossa. Il lungo rettilineo e il confronto con i pneumatici Pirelli daranno conferma o smentiranno le voci secondo cui la Ferrari può eliminare il Gap con l’avversaria tedesca.