Venerdi 2 Dicembre

Valentino Rossi vede il bicchiere mezzo vuoto: “Austin non è la nostra pista preferita”

LaPresse/Reuters

Il motociclista della Yamaha, Valentino Rossi valuta le caratteristiche del prossimo circuito americano

Valentino Rossi va con i piedi di piombo. Sì è vero ha vinto la prima gara del Moto Gp. Sì è altrettanto vero che ha dominato la gara del Qatar. Sì la moto va benissimo e ciò è dimostrato dalla rimonta ai danni degli altri motociclisti durante la corsa. Lui però non si sbilancia e vedendo il bicchiere mezzo vuoto pensa alle caratteristiche che lo potrebbero sfavorire nel prossimo GP. “Cominciare il mondiale con una vittoria è davvero bello, ma ora dobbiamo cercare di essere ovunque competitivi come lo siamo stati in Qatar – dice Valentino come riporta il quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport -. Austin non è la nostra pista preferita: i due lunghi rettilinei sono punti deboli per noi. I nostri avversari sono forti, ma è anche vero che la nostra moto ha fatto grandi miglioramenti e sono felice del mio feeling con la M1. Dopo la vittoria in Qatar siamo tutti molto motivati e pronti per un altro fine settimana e cercheremo di trovare l’assetto migliore: vorrei salire sul podio, non sarà facile, ma ci proveremo“.

Anche il compagno di scuderia, Jorge Lorenzo è conscio delle difficoltà della pista: “Il Qatar fa parte del passato: abbiamo pensato che il nostro risultato sarebbe stato migliore, ma ora mi sto concentrando solo su Austin. Non vedo l’ora di correre lì, anche se non è un tracciato che si adatta alla nostra moto. Voglio fare del mio meglio, sono concentrato e in forma, e desideroso di correre. Speriamo di poter fare un lavoro migliore rispetto all’anno scorso“.