Sabato 10 Dicembre

Valentina Col, pallavolo, dolci e tanti sogni spezzati da una morte improvvisa

Morire senza una ragione precisa: il caso di Valentina Col, appassionata di pallavolo, morta per un’embolia polmonare, probabilmente causata da una broncopolmonite sottovalutata

E’ stata stroncata il 25 agosto 2013 la vita di Valentina Col, una giovane 17enne come tante altre, piena di vita, circondata da tanti amici, e con mille sogni e passioni. Amava la moda e voleva diventare una stilista, Valentina, che ha perso la vita a causa di una embolia polmonare, forse causata da una broncopolmonite non curata nel modo corretto. Oltre alla moda amava tanto anche la pallavolo: era il “martello” della squadra del quartiere Montesacro di Roma, ha iniziato a giocare a pallavolo sin da piccola, partecipando anche a campionati di prima e seconda divisione. Non sono chiare le cause della morte della giovane: era caduta su una spiaggia del Cilento mentre era in vacanza col fidanzato, successivamente a causa di dolori e di febbre alta è stata ricoverata e poi trasferita all’ospedale di Orbetello dove a causa di un’embolia polmonare è morta. Una morte assurda, che ha spinto i genitori di Valentina a denunciare l’ospedale. Ma a poco serve cercare un colpevole, perchè ormai tutti i sogni di Valentina sono stati spezzati all’improvviso senza un reale motivo. Una ragazza che rimarrà nel cuore di molti, della sua famiglia,del suo fidanzato e della sua squadra alla quale ha dato tutta sè stessa e dalla quale ha ricevuto tanto.