Domenica 11 Dicembre

Shock Nfl: l’ex stella dei New England Patriots, Aaron Hernandez condannato all’ergastolo per omicidio

ZUMA/Lapresse

L’ex giocatore dei mitici New England Patriots, Aaron Hernandez colpevole di omicidio

Ergastolo senza condizionale per campione football americano. L’ex stella del football americano dei New England Patriots, Aaron Hernandez, 25 anni, è stato giudicato colpevole di omicidio di primo grado – dunque volontario e premeditato – per la morte di Odin Lloyd, il ragazzo della sorella della sua fidanzata. Il giovane, 27/enne designer di giardini con la passione per il calcio, è stato ucciso nella notte del 17 giugno del 2013 in Massachusetts, vicino alla casa di Hernandez a North Attleborough. La sentenza, giunta al termine di un processo che ha appassionato milioni di americani, è stata emessa dalla giuria della Bristol County Superior Court, e prevede la pena dell’ergastolo senza condizionale. Per i pubblici ministeri, Lloyd potrebbe essere stato ucciso perché sapeva troppo sul presunto coinvolgimento dell’ex atleta dei Patriots in una sparatoria mortale avvenuta nel 2012 a Boston. Tale motivazione però non è mai stata avanzata ufficialmente, perché secondo il giudice si tratta di una congettura. Di conseguenza non sono mai state chiarite del tutto le cause dell’omicidio, a parte una lite tra i due avvenuta in una discoteca due notti prima della morte di Lloyd. La madre dell’ex campione, Terri, e la sua fidanzata, Shayanna Jenkins, sono scoppiate in lacrime alla lettura del verdetto, ma Hernandez ha sussurrato alla giovane “sii forte, sii forte”.