Sabato 10 Dicembre

“Le regole d’oro” per diventare perfetti genitori di figli che giocano a basket

Ecco gli insegnamenti per rendere i genitori, dei bambini che giocano a basket, perfetti

La Lega Nazionale Pallacanestro propone una simpatica lista in cui sono racchiuse le regole d’oro del genitore perfetto che fa vivere al proprio bambino un’esperienza sportiva all’interno del mondo del basket. Alcuni di questi consigli si possono applicare anche più generalmente a tutti gli sport.

  1. Genitori… È necessario essere consapevoli che questo è il viaggio del vostro bambino – non il vostro. Non vivete indirettamente attraverso di loro. Ponetevi come obiettivo di essere genitori favorevoli e incoraggianti.
  2. Genitori… È vero: a volte gli allenatori favoriscono i giocatori che danno alla squadra la migliore possibilità di vincere, che hanno grandi atteggiamenti, che lavorano duramente ogni giorno in ogni singolo allenamento.
  3. Genitori… Il più delle volte l’allenatore è in una posizione migliore per valutare e determinare quanto e come debba giocare vostro figlio.
  4. Genitori… Grazie all’esperienza e allo sviluppo professionale, gli allenatori hanno una migliore intelligenza cestistica e la comprensione generale del gioco.
  5. Genitori… L’unica “voce” da cui un giocatore dovrebbe ricevere istruzioni è quello dello staff tecnico. Fate il tifo ma non fate gli allenatori.
  6. Genitori… È normale che vogliate il meglio per vostro figlio; tuttavia il dovere di un allenatore è quello di fare ciò che è meglio per la squadra. In molti casi, ciò che si desidera per il vostro bambino e ciò che è meglio della squadra non coincidono.
  7. Genitori… Non si dovrebbe mai discutere il tempo di gioco, la strategia o la performance di un altro giocatore con l’allenatore di tuo figlio. Mai.
  8. Genitori… Si dovrebbe incoraggiare il bambino a comunicare eventuali problemi, domande o dubbi che hanno direttamente all’allenatore.
  9. Genitori… Non minate l’allenatore del vostro bambino mentre tornate a casa in macchina o a pranzo con sottili commenti aggressivi come “Il tuo allenatore non sa quello che sta facendo” o “Non posso credere che non ti faccia più giocare”. Non servono a confortare il vostro bambino anzi..
  10. Genitori… Smettete di rimproverare gli arbitri. Gli arbitri stanno facendo del loro meglio. Un arbitro ha una posizione migliore e una migliore comprensione delle regole per effettuare la chiamata corretta.
  11. Genitori… Statisticamente è altamente improbabile che vostro figlio diventi un giocatore professionista quindi fategli godere il viaggio! Utilizzate il basket come veicolo per insegnare le lezioni di vita di cui avrà bisogno durante la crescita.
  12. Genitori… Una delle cose migliori che potete fare è contribuire positivamente allo sviluppo di un rapporto di qualità fra vostro figlio e il suo allenatore.

Detto questo… Genitori, godetevi anche voi l’esperienza di vostro figlio in questo emozionante viaggio nel mondo della pallacanestro!” – conclude la Federazione.