Giovedi 8 Dicembre

La Marathon Bper Costa dei Trabocchi al via. La gara di mountain bike tra i bellissimi paesaggi della Majella

La mountain bike dà spettacolo con la Marathon Bper Costa dei Trabocchi in programma dal 2 maggio

Un evento per gli appassionati della mountain bike da non perdere: la Marathon Bper Costa dei Trabocchi. Alla sua decima edizione la corsa si svolgerà sulle montagne di Lanciano, in provincia di Chieti. Si apprestano a godere dello spettacolo che solo le bici da mountain bike sanno regalare migliaia di spettatori, ma anche centinaia di corridori. Nella nona edizione infatti i partecipanti erano oltre 400 alla partenza.

Il percorso è diverso in base alla categoria scelta. La ‘marathon’  che dovrà affrontare un percorso di 60 chilometri complessivi per un dislivelli totale di poco inferiore ai 1500 metri. Un appuntamento faticoso per i bikers che dovranno darsi da fare per arrivare al traguardo. La granfondo, invece, completerà un tragitto di 36 chilometri e un dislivello comunque notevole, appena sotto i 1.000 metri. Dal Massiccio della Majella fino al mare, questo il suggestivo scenario che farà da sottofondo alla gara ciclistica che prevede insolitamente l’arrivo nel centro città di Lanciano. “Attraverserà sinuosi ‘single track0 vallate e boschi quasi impenetrabili, – ammettono gli organizzatori della maratona – entrerà nei bellissimi borghi rurali di Treglio e Rocca San Giovanni, lambirà i caratteristici vigneti a capanno e percorrerà un piccolo tratto della dismessa ferrovia adriatica a pochissimi metri dal mare e dai famosi trabocchi passando per un centinaio di metri sulla spiaggia della fuggitella; sarà caratterizzato da una lunga serie di salite brevi ed aspre e discese tecniche“.

Il programma della Marathon Bper Costa dei Trabocchi

Partenza: Corso Trento e Trieste Domenica il 03.05 alle ore 9:30
Arrivo: Corso Trento e Trieste Domenica il 03.05 alle ore 12:30
Categorie ammesse: OPEN M e D; MJ; ELMT; M1; M2; M3; M4; M5; MOver; DJ; EWS; W1; W2 e tutti gli atleti tesserati con EPS riconosciuti dal CONI ed in regime di reciprocità