Sabato 10 Dicembre

Il contratto prematrimoniale tra un tifoso e la moglie: “tu vai allo stadio, ma ad una condizione…”

L’amore per il proprio partner è immenso, ma anche quello per la propria squadra del cuore è molto forte, tanto da far sottoscrivere dei contratti davvero curiosi tra coniugi

Capita spesso che in una coppia si litighi a causa del calcio (quasi ogni fine settimana, e non solo) perchè l’uomo non intende muoversi da casa per rimanere comodamente seduto sul divano a seguire la partita della squadra del cuore, o esce solo per andare a guardarla allo stadio, mentre la donna vorrebbe andare a passeggiare, a fare shopping, mangiare al ristorante, andare al cinema. C’è chi però ha trovato un compromesso per riuscire ad accontentare i desideri di entrambi. Come? Con un simpaticissimo “contratto”. Gianfranco Borsatti e Orietta Zago, una coppia sposata da 18 anni, prima di procedere col matrimonio, ha deciso di sottoscrivere un patto davvero singolare, una sorta di contratto prematrimoniale nel quale si legge: “io sottoscritta Orietta Zago dichiaro che niente avrò a discutere sul Calcio Padova ed accetterò che il mio futuro “marito” si rechi allo stadio per tutte le partite giocate in casa e per tutte quelle in trasferta da lui ritenute importanti ed interessati“. Un contratto però non a senso unico, Orietta lascia libero il marito di seguire la sua squadra del cuore solo ed esclusivamente se lui la accompagna a concerti spettacoli di teatro: “si dichiara altresì che il sig. Gianfranco Borsatti accompagnerà la sottoscritta a concerti e/o commedie teatrali anche se da lui non ritenute particolarmente interessanti“. Un patto che dura ancora oggi e che i due rispettano, anche se non mancano i momenti di disaccordo, che Gianfranco e Orietta avevano comunque previsto, scrivendo nel contratto: “per ogni controversia le parti si impegnano a trovare una conciliazione in luogo adatto all’interno dell’abitazione comune“.