Martedi 6 Dicembre

Ferrari: in Bahrain più affidabili e competitivi

Marchionne ha ribadito gli ottimi progressi fatti dalla Ferrari, mentre i tecnici del team vogliono puntare sull’affidabilità ed evitare spiacevoli sorprese

Durante l’assemblea del Gruippo FCA (Fiat-Chrysler) tenutasi ad Amsterdam, in Olanda, l’amministratore delegato, Sergio Marchionne, ha parlato anche della Formula Uno e più in particolare della Ferrari, sottolineando la costante crescita registrata dal team del Cavallino Rampante.

 “La Scuderia Ferrari ha realmente fatto dei passi da gigante in questo ultimo periodo e non mi riferisco esclusivamente alla vittoria conquistata a Sepang, ma più in generale alle ottime prestazioni della vettura e di tutta la squadra  –  il manager italo-canadese ha inoltre dichiarato che –  L’obiettivo della squadra è migliorare ulteriormente già dal prossimo appuntamento in Bahrain, effettuando cambiamenti mirati fino al GP di Monza per competere in maniera più intelligente”

Anche se non è stato dichiarato in modo chiaro, uno delle preoccupazioni degli uomini della Rossa è l’affidabilità delle due Ferrari SF15-T. In occasione del prossimo Gran Premio del Bahrain, entrambe le vetture utilizzeranno la seconda unità V6 per non correre pericoli, infatti, nonostante l’ottima affidabilità mostrata in precedenza dai propulsori, i tecnici Ferrari sono preoccupati  per alcune crepe riscontrate nei  blocchi dei motori utilizzati durante l’ultimo Gran Premio. Le unità ICE utilizzate nella gara di  Shanghai saranno quindi riparate, in attesa degli aggiornamenti tecnici che verranno effettuati  per Montreal.