Martedi 6 Dicembre

Dynamo Bike Challenge: in Toscana l’unica gara ciclistica a scopo benefico

A maggio in Toscana la Dynamo Bike Challenge, l’unica gara ciclistica a scopo benefico

La Dynamo Bike Challenge è l’unica gara ciclistica a scopo benefico. Si terrà in Toscana il 23 e 24 maggio, e permetterà a tutti i cicloamatori e clicloturisti di sostenere Dynamo Campo, una struttura di terapia ricreativa che accoglie gratuitamente, per periodi di vacanza e svago, bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche, provenienti da tutta Italia ma anche da paesi esteri.
La terza edizione della Bike challenge è stata presentata ieri alla Sala Giunta del Coni, alla presenza di Giovanni Malagò, presidente del Coni, Renato Di Rocco, presidente della Federciclismo e da Vincenzo Manes, presidente di Fondazione Dynamo. “Mi piace quello che Vincenzo Manes fa, anche se, e me ne scuso, non sono ancora riuscito a visitare di persona il Dynamo Camp -ha detto Malagò-. Io penso che ogni persona che nella vita rappresenta qualche ruolo debba impegnarsi socialmente. Io cerco nel mio piccolo di dare un contributo e iniziative di questo tipo si sposano in pieno con la mia idea di sport e sociale. L’unica cosa che mi spiace è che non ci sia il patrocinio del Coni ma cercheremo di recuperare“.
Una manifestaizione che coniuga la partecipazione ad un evento sportivo con la capacità di raccogliere fondi per una causa sociale.
Non perdete l’occasione, venite a questa due giorni, perché Dynamo Bike challenge è una di quelle iniziative che meritano di essere sostenute e noi della Federazione lo facciamo molto volentieri -ha affermato Di Rocco-. Chi va in bicicletta affronta le difficoltà da solo, con la propria forza, le proprie gambe, la propria testa, per il proprio benessere. La partecipazione a questa gara significa farlo anche per chi ha più bisogno di noi”. Nella prima edizione di Bike Challenge, nel 2013, sono stati 160 i ciclisti al via con una raccolta di 59.000 euro, mentre nel 2014 sono stati 511 i partecipanti che hanno aggregato donazioni, insieme alle sponsorizzazioni, per un totale di 175.000 euro.
Con i Dynamo Camp cerchiamo di combattere per il diritto alla felicità di bambini e ragazzi e con Bike Challenge vogliamo contribuire a sviluppare un modello che in Italia rappresenta ancora una sfida: la raccolta e aggregazione di fondi grazie all’impegno del singolo sportivo, in grado di determinare un sostegno sostanziale a progetti con finalità sociale“, ha concluso il presidente di Dynamo bike challenge.