Mercoledi 7 Dicembre

“Crociera Maratona – Di Corsa nel Mediterraneo”, un evento tra sport e turismo

La crociera Maratona toccherà 7 “sportive” località

Sport, aria aperta e città da scoprire. È la prima ‘Crociera Maratona – Di Corsa nel Mediterraneo’, in programma dal 31 ottobre al 7 novembre 2015, con partenza da Genova a bordo della ‘Preziosa’, nave simbolo della MSC. Sette le città toccate – Genova, Civitavecchia, Palermo, Cagliari, Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia -, tre delle quali scelte come sedi di altrettante tappe della Maratona che, nel computo complessivo, porterà gli atleti a percorrere la tradizionale distanza di 42,195 km: Civitavecchia (lunedì primo novembre, 10,597 km); Palma di Maiorca (mercoledì 4 novembre, 21 km) e Valencia (giovedì 5 novembre, 10,598 km).

L’evento, patrocinato dal Coni e dalla Fidal, è stato presentato oggi al Foro Italico. “Era doveroso farlo nella casa dello sport – rileva Carlo Mornati, vicesegretario Coni -. Questa lodevole iniziativa serve a portare un messaggio speranza a chi è meno fortunato. Grazie all’atletica leggera che l’ha sposata subito”. “In questa manifestazione non c’è solo la ricerca del risultato di prestigio ma l’occasione di vivere lo sport – riconosce Vincenzo Parrinello, vicepresidente Fidal -. Creare delle condizioni migliori a chi sta nel disagio è poi una gratificazione“. A spiegare la genesi dell’evento è il gm di Maratona del Mediterraneo, Gerlando Sajeva: “Questa è una manifestazione complessa con tre gare in una settimana e in più tutto l’aspetto turistico e le conferenze mediche a bordo. È un vanto lavorare con l’unica compagnia italiana. Ringrazio poi sia il Rotary International che il Bambino Gesù: ci teniamo che questa maratona abbia una misura un po’ più ampia”. La Crociera Maratona salpa, infatti, anche verso orizzonti legati agli aspetti medici: a bordo si terranno incontri e dimostrazioni sulla traumatologia sportiva e legati ai risvolti dietologici di una corretta attività fisica. Non tralasciando l’aspetto sociale: il sostegno al programma del Rotary International ‘Polio Plus’, che dal 1985 punta all’eradicazione della polio dal mondo e quello in favore dell’ospedale pediatrico Bambin Gesù (per ciascun iscritto gli organizzatori devolveranno una quota per finanziare le attività dell’importante polo sanitario) che sarà presente con propri medici. “L’idea è di rendere questo evento programmatico – assicura Luigi Cerracchio, di MSC -. Con gli organizzatori abbiamo trovato una sintonia di valori come famiglia, sport e charity“.