Lunedi 5 Dicembre

Basket e benessere: quando lo sport fa bene alla salute…

LaPresse/Reuters

Praticare sport fa bene al corpo e alla mente, ma non sempre si trova il tempo per pensare un po’ a sè stessi. Per fortuna ci pensa la pallacanestro!!

La pallacanestro fa bene alla salute: aiuta il corpo a mantenersi in forma, sviluppando in particolar modo la muscolatura degli arti inferiori, ma rende anche la mente allenata, sveglia e attenta, pronta a reagire e a risolvere qualsiasi situazione di gioco.
La pallacanestro è il terzo sport più praticato in Italia dopo calcio e pallavolo ed è reputato come un fortissimo alleato della salute, sia fisica che mentale. Praticare uno sport di squadra aiuta a sviluppare delle qualità utili nella vita di tutti i giorni come l’altruismo, la lealtà, la capacità di relazionarsi con gli altri sapendo così stare in compagnia di persone tutte diverse l’una dall’altra, ma anche il coraggio e soprattutto sostenere gli altri, soprattutto nei momenti più duri (come la non realizzazione dei tiri liberi, chiamati dall’arbitro a due secondi dalla fine della partita, quando la nostra squadra è sotto di un punto). Il basket è reputato un ottimo alleato del benessere fisico e mentale perché aiuta a rendere il corpo snello e asciutto,riuscendo al tempo stesso a tenere sveglia e allenata anche la mente, che deve imparare tanti schemi di gioco, essere sempre vigile e attenta e riuscire a leggere le diverse soluzioni di gioco (che sono innumerevoli).
La pallacanestro infine, è un’ottima amica della salute anche perchè, grazie al progetto di Healthy Foundation e della Lega Nazionale Pallacanestro (LNP) “Vai a canestro per la tua salute: #unassistalpaese“, aiuta gli italiani a combattere il senso di pigrizia e sedentarietà che colpisce tutto il paese. Come? Basterà andare a guardare le partite di basket della squadra del cuore: durante gli intervalli un preparatore atletico insegnerà a tutto il pubblico presente nel palazzetto degli ottimi, e soprattutto semplici, esercizi fisici da praticare quotidianamente, ma anche a giorni alterni, per tenere il corpo attivo e in movimento.