Venerdi 2 Dicembre

Alla scoperta degli sport meno conosciuti: il FootGolf, una disciplina per ex calciatori [FOTO]

Uno sport in espansione che colpisce l’attenzione anche di ex calciatori professionisti: il FootGolf

Il FootGolf è uno sport sempre più in espansione. Sopratutto in America sta conoscendo un successo inaspettato. Esso abbina sorprendentemente l’eleganza del golf al divertimento del calcio ed ha un obiettivo preciso molto simile a quello a cui ambiscono i comuni golfisti con le dovuti adattamenti: far  andare un pallone da calcio in una buca più grande, rispetto a quella in cui s’infila la classica pallina da golf, nel minor numero di colpi possibili.

Questo insolito sport giocato sui più comuni campi da golf prevede un percorso da 9 a 18 buche con l’inserimento qui e lì di alcuni ostacoli come bunker, alberi o acqua. E’ uno sport recentissimo, solo nel 2015 infatti, si ha la redazione del regolamento completo rilasciato ufficialmente dalla Federazione internazionale di FootGolf, istituita a sua volta solo nel 2012. Nonostante la sua giovane storia lo strambo sport vanta una serie di Nazioni che con una squadra a se stante vorrebbero essere riconosciute ufficialmente. L’Associazione Italiana Footgolf è una delle poche ad essere riconosciuta.

Molte sono le competizioni in cui si pratica questa disciplina. La prima Coppa del Mondo di FootGolf si è disputata nel 2012 a Budapest tra le Nazionali di Ungheria, Argentina, Belgio, Grecia, Paesi Bassi, Italia, Messico e USA. La prossima è in programma per il 2016 in Argentina. Molti sono i calciatori che una volta finita la carriera professionistaica si buttano in questo nuovo simpatico sport. Tra i tanti nomi spicca Ruud Gullit, Roy Makaay, Jose Luis Chilavert, Juan Sebastian Veron e Christian Karembeu. Il 13 aprile 2015, poi, si è svolto presso il Golf Club dei Laghi di Travedona Monate un derby Milan-Inter (organizzato dall’AIFG) che ha visto scendere in campo Demetrio Albertini e Mattia De Sciglio per la squadra del Milan opposti ad Evaristo Beccalossi ed Hernanes per i nerazzurri.