Mercoledi 7 Dicembre

Motomondiale 2015, i 5 motivi per seguire la MotoGP

LaPresse/EFE

Al via la MotoGp, Marquez parte davanti a tutti, subito dietro Rossi e Lorenzo

L’inizio della Motogp è ormai alle porte. Si parte il 29 marzo sul circuito di Losail con il gp del Qatar. Si preannuncia un campionato spettacolare con molti piloti in lotta per il campionato. Marc Marquez proverà a confermarsi, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sembrano in grado di poter dare fastidio allo spagnolo. Anche Pedrosa, se nella migliore condizione, può dire la sua. Ecco i 5 motivi per cui seguire il Motomondiale 2015:

  • Marquez sarà in grado di confermarsi?

Lo spagnolo è reduce dal trionfo dello scorso campionato. Marquez è stato in grado di vincere le prime 10 gare consecutivamente, i successi al termine sono stati ben 13. E’ sicuramente l’uomo da battere, ripetersi è sempre difficile ma il pilota ha tutte le carte in regola per salire nuovamente sul gradino più alto.

  • Valentino Rossi può lottare per il titolo

Il pilota italiano nel finale dello scorso campionato ha sorpreso tutti sfoderando prestazioni di primo livello. Le due vittorie fanno ben sperare, può essere la stagione del definitivo rilancio. Ha dimostrato di poter battagliare alla pari con lo spagnolo, l’esperienza e la classe possono portare nuovamente il titolo in Italia.

  • Lorenzo-Pedrosa possibili outsider

La classe dei due piloti non è in discussione. Nelle ultime stagione hanno dimostrato un talento enorme, i problemi fisici e le troppe cadute hanno impedito di arrivare fino in fondo al campionato. Marquez e Rossi partono leggermente avanti ma possono inserirsi facilmente per il titolo.

  • Gli altri italiani sono competitivi

Difficile che qualcun altro possa lottare per il titolo, ma sono molti i piloti che possono dire la loro. Tra questi ci sono alcuni italiani che hanno voglia di dimostrare il proprio valore. Tra questi quello con maggiore possibilità è Andrea Dovizioso, sempre costante e che con la Ducati può sorprendere. Occhio anche a Andrea Iannone.

  • Il ritorno di Marco Melandri

Ai nastri di partenza del prossimo Motomondiale ci sarà Marco Melandri dopo le esperienze in Superbike. La sua Aprilia può essere competitiva, da valutare la condizione dopo l’assenza dalla massima categoria di moto.