Giovedi 8 Dicembre

Joe DiMaggio: mito e leggenda del baseball americano [FOTO e VIDEO]

Il suo inconfondibile modo di colpire la pallina e il suo stile divenuto modello per tutta l’America, l’hanno reso un’incona intramontabile

Icona americana dello sport, Joe DiMaggio è “l’uomo del baseball” per eccellenza. Tra mito e leggenda la devozione per il suo sport ha cambiato il modo in cui l’America, dal suo debutto, ha imparato a vedere e vivere il baseball. I suoi fan descrivono il suo gioco come unico, fluido e pulito. Il suo swing è rimasto nella memoria di molti.

Questo non è stato però il solo modo con cui egli ha influenzato l’America.  Joe con il suo pieno impegno verso le cause umane e con la sua modestia mai alterata dal successo, si è reso simpatico e gentile a tutti. Il suo ricordo continua a fare breccia nei cuori di chi l’ha visto giocare o di chi l’ha conosciuto.

LA PRESSE

LA PRESSE

La sua  vita segnata dalla presenza nelle forze armate e dal suo matrimonio con la celebre Marilyn Monroe, in quello che fu definito “the Marriage of the Century”, è stata pregna di significato. L’unione che ha visto legarsi l’icona dello sport americano con l’icona del cinema, non poteva essere più azzeccata. I media impazzirono per avere le immagini del loro matrimonio e le indiscrezioni della loro vita matrimoniale. L’amicizia tra i due, durò più al lungo che l’amore. Marilyn e Joe, divorziarono dopo un anno, ma non smisero mai di essere complici e amici. Alla morte dell’attrice, DiMaggio distrutto commentò: “Non è stata Hollywood a distruggerla: lei fu vittima dei suoi amici”. Il funerale celebrato per la commemorazione dell’attrice fu organizzato proprio da Joe, che pretese un’intima partecipazione all’evento.

Il giocatore americano ha lasciato un’impronta sulla cultura americana che gli ha permesso di essere ricordato fino ad oggi. Presidenti, celebrità e leader del mondo hanno voluto conoscerlo lungo la sua vita. La sua storia, di modesto uomo con una passione sconfinata per il baseball, fece il giro del mondo.  La carriera di Joe perlopiù segnata dalla presenza nella squadra degli New York Yankees, fu interrotta durante la guerra. A seguito del conflitto DiMaggio tornò più forte di prima nella sua squadra. Permettendo ad essa di vincere nel 1949, 1950 e 1951, tre World Series Champions.

Egli è rimasto per tutto il corso della sua vita un’icona di stile, integrità, dignità, perseveranza e abilità. Tutte queste sue doti facevano parte del suo gioco, ma erano soprattutto pregnanti del suo carattere. L’uomo più amato d’America l’8 Marzo del 1999 si spense. “Finalmente potrò rivedere Marilyn”- disse poco Joe poco prima di morire.

Questo slideshow richiede JavaScript.