Lunedi 5 Dicembre

Hector Cuper in Egitto: il cuore matto dell’allenatore che non riesce a ‘smettere’

LA PRESSE

Cuper “solo” sesto della lista di preferenze per la panchina egiziana

Lo si ricorda per quel pugno che batteva forte sul cuore dei suoi giocatori mentre si trasferivano dalle scalette degli spogliatoi al campo da gioco, quasi fosse un incantatore di cuori pulsanti che infondeva il coraggio necessario ai suoi prodi gladiatori. E di per sé stessa, questa è un’immagine che varrebbe la pena di non dover mai ritoccare. E invece. Invece Hector Cuper, a 59 anni, non riesce a smettere di allenare. Eccolo quindi accettare l’incarico di allenatore della Nazionale Egiziana. Un matrimonio che nasce senza vero amore; un matrimonio di ripiego, un matrimonio riparatore, visto che Hector era solo la sesta scelta della lista delle preferenze del Cairo, dopo nomi come Hervè Renard o  Frank Rijkard.