Lunedi 5 Dicembre

Fiona May: una britannica in Italia, atleta simbolo del tricolore nel mondo [FOTO e VIDEO]

La Presse

L’amore per il suo ex marito l’ha portata in terra italiana dove è “rinata” come atleta

Fiona May. L’ex atleta italiana ancora detentrice del primato mondiale out door e in door di salto in lungo con una lunghezza di 7,11 m, è oggi una bellissima mamma e donna. Dopo gli anni dei suoi successi e dei podi infatti l’atleta giamaicana nata vicino Londra e naturalizzata in Italia, si è ritirata dalla carriera agonistica a vantaggio della sua vita privata. “La vittoria più bella sono le mie figlie”, ammette in un’intervista a Canale5. Anastasia e Clarissa, le bimbe di Fiona sono nate dal suo legame con Gianni Iacopino, suo ex compagno. L’amore con quest’ultimo, ormai terminato, era iniziato nel 2001 in Canada, forse nella sua gara più bella. Fiona May, dopo una competizione estenuante era arrivata a piazzarsi 2^ stabilendo il suo record personale di allora: 6,97 m.

Dopo il Canada, per lei “solo” 3 ori mondiali e 2 argenti olimpici, nelle Olimpiadi di Sidney ed Atlanta. Avendo conquistato quattro medaglie ai campionati del mondo, (due ori, un argento e un bronzo) la May è tutt’oggi l’atleta italiana che più volte è salita sul podio ai campionati del mondo di atletica leggera. Si definisce “cittadina del mondo”, un terzo giamaicana, un terzo britannica e un terzo italiana. La mescolanza di sangue, la sua genetica e la sua forza, l’hanno dotata delle sue gambe lunghe e del suo slancio, gli hanno permesso di riscattarsi dallo stigma che l’aveva fatta sentire come un’atleta non valorizzata nella sua ex patria inglese. L’Italia l’ha valorizzata e lei ha contraccambiato portando il tricolore in alto nel mondo. Simbolo delle donne nello sport: Fiona May.

Questo slideshow richiede JavaScript.