Due ruote italiane a confronto con il mondo, Ducati-Aprilia al via in Moto GP

LaPresse/Efe

Le considerazioni di Albesiano e Iannone sulle moto lasciano ben sperare

A pochi giorni ormai dal debutto ufficiale nella “società del Mondiale Motogp 2015”, Aprilia e Ducati, le nostre moto italiane, stanno de-finendo i lavori da ultimare in vista del prossimo “via”. Per cercare di far capire la situazione “al momento” delle due scuderie, abbiamo scelto di far parlare Romano Albesiano (direttore tecnico Aprilia) e Andrea Iannone (pilota) per Ducati. Così Albesiano: “Essendo  un progetto così giovane e realizzato in tempi tanto stretti, abbiamo moltissime cose da sistemare; però il livello del pacchetto complessivamente è in linea o leggermente superiore a quello che mi aspettavo.” Così Iannone: “La moto è migliorata nei cambi di direzione e sono più veloce da una curva all’altra e questo è un aspetto in cui soffrivamo parecchio. È più efficace anche la staccata e abbiamo trovato delle soluzioni che aiutano a migliorare l’inserimento in curva.” Adesso, scaramanticamente, in silenzio, aspettiamo la prima gara per poter ammirare le due ruote italiane competere con il resto del mondo.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery