Giovedi 8 Dicembre

Dirigenti interisti con lo sguardo altrove: Simeone-Mihajlovic “grandi allenatori” fuggiti via

LaPresse/EFE

Da Simeone all’attuale allenatore della Samp, perché non approfittarne?

Diego Pablo Simeone ha giocato nell’Inter. Il Cholo era il “capobanda” della formazione nerazzurra. Il capo spogliatoio. Lui era quello a cui bastava uno sguardo per farti capire se stavi sbagliando. E bastava quell’unico sguardo per farti cambiare atteggiamento per sempre. l’Inter lo mandò via per un battibecco con Ronaldo. Ronaldo andò poi a giocare nel Milan. Diego Pablo giocò  e segnò (senza esultare) nella Lazio del drammatico “5 maggio”. Simeone oggi ha firmato fino al 2020 per allenare (e non solo) l’Atletico Madrid. Quando si dice UN UOMO di carattere, di parola. Sinisa Mihajlovic ha giocato nell’Inter e si è seduto sulla panchina dei nerazzurri in qualità di allenatore in seconda nel primo periodo Mancini. Ha sempre detto che gli sarebbe piaciuto allenare l’Inter. Purtroppo per lui, per i tifosi e per l’Inter stessa, i dirigenti dell’Internazionale hanno sempre lo sguardo altrove quando si tratta di riconoscere gli uomini veri.