Sabato 3 Dicembre

Cresciuti a pane&calcio: il Real Madrid festeggia i suoi 113 anni di storia

Una storia di successi e trofei come pochi altri club al mondo

Una storia lunga 113 anni. Un compleanno con la ‘Decima’ Champions League sul petto per il Real Madrid fondato il 6 marzo 1902 da un gruppo di tifosi che istituirono ufficialmente col nome di ‘Madrid Foot Ball Club’ quello che diventerà il club più titolato al mondo. Una storia di successi, i ‘blancos’ sono stati il primo club a levare al cielo la Coppa dei campioni, trofeo che conquistarono per cinque anni consecutivi dal 1956 al 1960. In Spagna l’epopea del Real prende vita nel 1905 con il primo successo in Liga, una leggenda che ha nel 29 giugno 1920 una data importante, il Re di Spagna, Alfonso XIII, gli concede infatti il titolo di Real. La ‘corazzata’ del Madrid ha un momento d’oro a inizio anni 30′ quando conquista il campionato, stagione 1931/1932, senza subire sconfitte, bissando il successo l’anno seguente. Ma la squadra di Madrid entra definitivamente nel mito negli anni ’50, con Alfredo Di Stefano le ‘merengues’ si aggiudicano 5 Coppe dei campioni e la prima vittoria in Coppa Intercontinentale contro il Penarol a Montevideo nel 1960.

Negli anni ’60 la striscia di successi del Real prosegue in Spagna con 8 titoli su 10, una Coppa del Re e la settima Coppa campioni, quella del 1966. A incarnare il Real il suo presidente, Santiago Bernabeu, alla guida del club per 35 anni fino al 1978. Per ricordarlo ancora oggi lo stadio del Madrid porta il suo nome. Gli anni ’80 sono quelli di Emilio Butragueno e Hugo Sanchez, grazie alla loro classe la squadra vince cinque titoli nazionali consecutivi, dal 1986 al 1990, una Coppa del Re e due Coppe Uefa consecutive.

Nel 1998 è l’anno della ‘Septima’ Coppa dei campioni dopo un digiuno durato 32 anni, con Vicente del Bosque in panchina due anni dopo arriva l’ottavo sigillo nella massima competizione europea e la seconda Intercontinentale della storia dei blancos. Gli anni ’90 vedono un cambio ai vertici societari con l’arrivo di Florentino Perez e i grandi investimenti per creare i ‘galacticos’. Nel 2001 e nel 2002 i frutti arrivano con due Liga e poi nel 2002 con la nona Champions. Dopo tre anni di tribolazioni, con Perez che lascia il passo a Ramon Calderón, una ventata di novità arriva con Fabio Capello in panchina, il Real torna a vincere in campionato nel 2007, e l’anno seguente con Bernhard Schuster, ma in Champions esce per 5 volte consecutive agli ottavi. Il resto è storia di questi giorni: il ritorno di Perez come presidente, l’approdo di Ancellotti in panchina, l’esplosione di Cristiano Ronaldo e la ‘Decima’ alzata nel cielo di Lisbona dopo un tiratissimo derby con l’Atletico Madrid. Per poi mettere in bacheca anche il Mondiale per club, battendo 2-0 in finale il San Lorenzo grazie alle reti di Sergio Ramos e Gareth Bale.