Domenica 4 Dicembre

Rugby, tattiche per la prossima partita: “ci vuole più attacco”

LaPresse/ALFREDO FALCONE

Riscattarsi dalla prima clamorosa sconfitta diventa una priorità tutta italiana

LaPresse/ALFREDO FALCONE

LaPresse/ALFREDO FALCONE

Dopo la sconfitta dell’Italia del rugby (per 3 a 26 contro l’Irlanda, campione uscente del torneo) il c.t. Jacques Brunel fa il punto della situazione: più attacco, mentre la difesa è ok. La tattica di Brunel, per la prossima partita che l’Italia dovrà disputare al Sei Nazioni contro l’Inghilterra, fa credere si orienterà su alcune possibili idee. La prima è quella di mettere dal primo minuto in campo Tommaso Allan, che nei venti minuti disputati nell’ultima partita ha dimostrato di essere in buone condizioni. Un’altra idea di Brunel potrebbe essere quella di sostituire l’infortunato Campagnaro con l’accentramento di Haimona e Andrea Masi. Leonardo Sarto, invece titolare con l’Irlanda sembra sarà riconfermato anche nella partita contro l’Inghilterra. Quest’ultimo dichiara come riporta la “Gazzetta dello Sport”: “sappiamo che mantenere il possesso è un nostro problema. Ci lavoriamo, ma dall’allenamento alla pratica c’è qualche difficoltà. E senza palloni personalmente a fine partita sono poco soddisfatto, per non essere riuscito a dimostrare quello che posso fare. Ma alla fine in partita devi lavorare lo stesso, pensare a difendere bene. Dopo i test-match di novembre pensavamo di andare un poco meglio, è stata una partita difficile, ma non così negativa come si dice. Il poco possesso è stato in parte un problema anche a novembre. Stiamo consolidando la difesa, dove un paio di errori ci hanno penalizzato. Senza possesso e difendendo e basta per un’ora per forza incassi meta. E molte volte siamo noi a fare errori non forzati, errori di skills“.