Sabato 3 Dicembre

Nba, i risultati della notte: serata da dimenticare per gli italiani

LaPresse/Reuters

Sconfitti Bargnani, Gallinari e Datome. Ok Oklahoma e Lakers

Serata no per gli italiani in Nba. Andrea Bargnani gioca 28′ e fa la sua parte (11 punti con 5/11 dal campo e 1/1 ai liberi oltre a 5 rimbalzi, 3 assist, una palla persa e una stoppata) ma al Madison Square Garden New York e’ travolta 101-83 da Cleveland, con 18 punti a testa per James e Irving, 17 dell’ex Smith e doppia doppia di Love (16 punti e 16 rimbalzi). Danilo Gallinari fa anche meglio del Mago: partito in quintetto, gioca meno di 20 minuti ma mette a referto 16 punti con 2/5 da due, 3/6 da tre e 3/4 dalla lunetta oltre a due rimbalzi e due palle perse. I suoi Denver Nuggets, pero’, si arrendono 119-94 contro Oklahoma City dove, assente Durant per infortunio, fanno la differenza Westbrook (21 punti e 17 assist), Ibaka (20 punti) e il nuovo arrivato Kanter (20 punti e 12 rimbalzi). Prima panchina per Gigi Datome ai Celtics. L’ormai ex Detroit deve pero’ rinviare l’esordio in campo con Boston e assiste alla sconfitta all’overtime contro i Lakers per 118-111. Fra i suoi compagni i migliori sono Crowder (22 punti), Thomas (21 pt) e Bradley (20 pt) ma in gialloviola fanno la voce grossa Lin (25 punti), Johnson (22 pt) e Young (19 pt). Nelle altre gare della notte, Atlanta vince a Milwaukee grazie a un ottimo Millsap (23 punti e 16 rimbalzi), Stuckey (30 punti) prende per mano Indiana e la conduce al successo su Golden State mentre Marc Gasol (21 punti) e’ il protagonista della rimonta vincente di Memphis su Portland.