Domenica 4 Dicembre

Moto2-Moto3: prove bagnate e falsate dalla pioggia

A Valencia i tempi più veloci sono di molto superiori dei crono di ieri sull’asciutto

Sul circuito di Valencia la pioggia fa da padrone. La seconda giornata di prove di Moto2 e Moto3 infatt appare come fortemente condizionata dal maltempo che convince alcuni piloti a rimanere nei box e a cambiare le tattiche delle squadre. Tra tutti e due le categorie sono solo 18 i motociclist che hanno deciso di effettuare i test previsti.
Per la Moto3 è stato il tedesco Philipp Oettl (Ktm) in 1’52″107 (quasi 13″ più lento del tempo di Zarco del giorno prima su asciutto), anche scivolato senza conseguenze; a seguire l’italiano Alessandro Tonucci (Mahindra) a 883/1000 e lo spagnolo Jorge Martin (Mahindra) a 892/1000. 5° Francesco Bagnaia davanti ad Ana Carrasco e Remy Gardner.
Per la Moto2 invece il tempo del malese Hafizh Syahrin (Kalex) si è staccato dagli altri con il crono di 1’47″666 (anche lui a 13″ dal limite del martedì di Zarco su asciutto), che ha lasciato a 1″2 il nostro Franco Morbidelli (Kalex), e a 1″7 lo spagnolo Julian Simon (Speed Up); 5° Kallio, 6° Zarco, che era stato il più rapido della prima giornata.
I test proseguiranno anche giovedì 12, ma sempre con l’incognita meteo.
Fermi i piloti del Team Gresini, Andrea Locatelli ed Enea Bastianini, quest’ultimo è stato elogiato da Fabrizio Cecchini, capo tecnico della Honda che ha riferito che: “La nostra Honda è una MotoGP in miniatura per come è progettata ed Enea sta adattando il suo stile di conseguenza: è cresciuto molto da un anno a questa parte, nel primo giorno dopo pochi giri ha segnato subito ottimi tempi, è determinato e in forma. – proseguendo il tecnico parla anche dell’altro pilota della squadra – pure Locatelli si sta impegnando bene: dobbiamo capire meglio il suo stile di guida, ma sono convinto che potremo fare un ottimo lavoro anche con lui“.