Domenica 4 Dicembre

WTA Brisbane e Auckland: Sharapova e Williams regine. A Shenzhen vince la Halep

Si chiudono i primi tornei femminili. Nei WTA Brisbane e Auckland trionfano Sharapova e Williams, nel doppio Errani e Vinci. In Cina la regina è Simona Halep

E’ Maria Sharapova ad aggiudicarsi la corona del Brisbane International, torneo d’apertura della stagione 2015. La bella russa ha ceduto per la prima volta nel torneo un set , il primo al tie-break, per poi portarsi a casa una bella vittoria in rimonta 6-7(4), 6-3, 6-3. Nulla ha potuto Ana Ivanovic, in un match che non è stato certo brillante. Trentaquattresimo titolo in carriera per Masha, che la scorsa stagione ha vinto quattro titoli, tra i quali il suo secondo roland Garros sulla terra rossa di Parigi. La siberiana è partita in quarta e vuole assolutamente far bene nei prossimi Australian Open, primo slam dell’anno, nel quale ha raggiunto la finale solo nel 2008 quando battè proprio Ana Ivanovic. Anche la serba ha vinto quattro titoli nel 2014 e quattro sono stati gli incontri tra le due: la Sharapova ha vinto in finale a Stoccarda e in semifinale a Pechino, mentre la Ivanovic ha prevalso in semifinale a Cincinnati e al terzo turno a Roma.

errani vinciPerformance eccezionale per Venus Williams che supera Caroline Wozniacki 2-6, 6-3, 6-3 in finale agli ASB Classic. La statunitense sembra in perfetta forma e pronta al primo slam stagionale. La danese ha vinto il primo set in 30 minuti, soprattutto grazie ad una serie di errori non forzati di Venus, ed il match sembrava sorriderle. Ma così non è stato e la pluri-campionessa di Wimbledon ha messo in scena una straordinaria rimonta nonostante stesse giocando il suo primo torneo da settembre. Più fortunata e più brava del 2014, la Williams lo scorso anno ha raggiunto la finale dello stesso torneo cedendo però in tre set all’ex numero 1 del mondo Ana Ivanovic. Ma Auckland sorride anche a Sara Errani e Roberta Vinci che si riconfermano le regine incontrastate del doppio mettendo in bacheca il primo trofeo dell’anno superando 6-2, 6-1 la coppia formata dalla giapponese Shuko Aoyama e dalla ceca Renata Voracova.

Si chiudevano oggi anche gli Shenzhen Open. In Cina ha trionfato la testa di serie Simona Halep superando 6-2, 6-2 la svizzera Timea Bacsinszky. La rumena, n°3 del mondo, ha messo in campo una prestazione solida ed efficace, vincendo l’82% dei punti sulla sua prima di servizio, ha strappato il servizio all’avversaria quattro volte e per tutti i 62 minuti di partita non ha fronteggiato palle break. Nono titolo in carriera per la Halep che l’anno scorso è stata runner-up al Roland Garros. Di contro la Bacsinszky, ottava testa di serie del torneo, aveva battuto la due volte campionessa di Wimbledon Petra Kvitova per raggiungere la sua terza finale in carriera e la prima dal 2010. Non riesce l’impresa alla stupefacente svizzera che deve accontentarsi di aver giocato un ottimo torneo, ma di certo può puntare ambiziosi traguardi.