Martedi 6 Dicembre

Nba: le partite della notte, vittorie esterne per San Antonio e Oklahoma

LaPresse/Reuters

San Antonio continua a volare nonostante l’assenza dell’italiano Belinelli

Sono stati solo due gli incontri giocati nella notte Nba: successi esterni per Oklahoma e San Antonio che proseguono l’ottimo periodo di forma. Oklahoma sbanca il campo di Miami con il punteggio di 86-94 e ottiene la terza vittoria consecutiva, Ko Miami che non riesce a dare continuità ai risultati. A trascinare i Thunder i soliti Kevin Durant (19 punti, 8 rimbalzi e 8 assist) e Russell Westbrook (19 punti, 10 rimbalzi e 6 assist). Per l’Mvp della passata stagione da registrare anche un leggero infortunio al gomito che comunque non lo ha limitato nelle prestazioni. Durant ha continuato comunque a giocare prima di lasciare il parquet con la sua squadra avanti di 10 punti. Poi tranquillizza tutti: “E’ solo un po’ dolorante, ci sono caduto sopra ma non è nulla di grave, domani contro Washington sarò pronto”. Il coach di Oklahoma City Scott Brooks: “Non mi sono preoccupato quando l’ho visto a terra, Kevin è duro più di chiunque altro in questa Lega. E’ stato colpito diverse volte nel match ma non ha mai fatto una piega e ha continuato a giocare”. Per Miami non bastano i 18 punti e 6 assist di Dwyane Wade e i  16 punti e 7 rimbalzi di Chris Bosh. Nell’altro incontro quarta vittoria consecutiva per i San Antonio Spurs che ancora privi di Belinelli superano i Denver Nuggets 109-99. Parker mette a segno 18 punti per gli Spurs, Faried 26 e 14 rimbalzi per Denver.