Sabato 3 Dicembre

Nba: i risultati della notte, continua il momento magico di Atlanta

LaPresse/Reuters

Nelle partite della notte Nba i Denver di Danilo Gallinari, al rientro dopo uno stop di un mese per la lesione al menisco del ginocchio destro, vengono sconfitti 100-99 dai Boston e subiscono la quinta sconfitta consecutiva. Partito dalla panchina, Gallinari gioca oltre 17′ e chiude con 4 punti (1/7 dal campo con 0/3 da tre e 2/2 ai liberi) e una palla recuperata. Ai Nuggets non bastano Nelson (23 punti) e Afflalo (20 pt) oltre alle doppie doppie di Faried (11 punti e 14 rimbalzi) e Hickson (15+14);  i Celtics ringraziano Bradley, 18 punti compresa la tripla decisiva nel finale. Ancora indisponibili Andrea Bargnani e Marco Belinelli; terza vittoria di fila per i Knicks che, trascinati dal solito Anthony (25 punti) battono 113-106 Orlando, per gli ospiti non basta uno strepitoso Vucevic (34 punti e 18 rimbalzi). Sono invece Parker (17 punti) e Leonard (15 punti) a trascinare San Antonio al successo per 99-86 sui Lakers privi di Bryant, infortunato. Un immenso Klay Thompson firma la vittoria di Golden State su Sacramento (126-101): per lui massimo in carriera con 52 punti, di cui 37 solo nel terzo quarto. Houston espugna Phoenix con 33 punti e 10 assist del solito Harden, per i Suns 25 punti di Bledsoe, 22 per Thomas e 21 per Morris. Oklahoma City deve inchinarsi davanti alla migliore squadra dell’Est, Atlanta: 103-93 con 22 punti e 10 rimbalzi di Millsap e 17 punti di Teague per gli Hawks, 22 punti di Westbrook e 21 di Durant per i Thunder. Con i 25 punti di LeBron James, Cleveland batte Charlotte e allunga a cinque gare la striscia vincente, Deng e Bosh permettono a Miami di superare Indiana mentre Lowry (21 punti di cui 17 nell’ultimo periodo) consente a Toronto di superare Philadelphia.