Lunedi 5 Dicembre

“Intervista sessista ad Eugenie Bouchard” dure polemiche all’Australian Open

LaPresse/Reuters

Polemiche a non finire agli Australian Open

E’ bufera sugli Australian open, con tanto di polemiche sessiste, per la richiesta rivolta ad Eugenie Bouchard di fare una piroetta per mostrare il sottogonna giallo.
La ventenne tennista canadese, finalista quest’anno a Wimbledon, aveva appena appena battuto Kiki Bertens 6-0, 6-3 e si era avvicinata all’intervistatore di bordo campo per rilasciare una breve intervista quando si è sentita chiedere: “Ci puoi fare una giravolta?”, “Una giravolta?”, ha chiesto la Bouchard, e Ian Cohen, di Channel 7: ha insistito: “Sì, una giravolta, una piroetta”. Prima un attimo di imbarazzo, poi la piroetta per mostrare il sottogonna e gli applusi dell’arena. L’accaduto ha provocato tantissime polemiche. Channel 7 ha preso le distanze limitandosi a far osservare che l’intervista è stata fatta da un commentatore che lavora per Tennis Australia ed è stata solo trasmessa sul servizio streaming. La Bouchard, poi, ha commentato divertita: “non me lo aspettavo, un signore che mi ha chiesto di fare una piroetta, è stato divertente”. Dura la reazione di Serena Williams che ha rivelato di aver avuto la stessa richiesta dopo aver battuto Vera Zvonareva al secondo turno ma ha glissato: “Non l’avreste mai chiesto a Nadal o Federer”.