Lunedi 5 Dicembre

Australian Open 2015: la finale sarà Djokovic-Murray

LaPresse/Sydney Low

La finale degli Australian Open 2015 sarà tra Novak Djokovic e Andy Murray. Il serbo ha raggiunto lo scozzese dopo aver battuto il campione dell’anno scorso Stan Wawrinka in match arrivato al quinto set

In una sfida che è ormai diventata un classico del tennis contemporaneo, la spunta Novak Djokovic che batte il campione in carica Stan Wawrinka 7-6 (1), 3-6, 6-4, 4-6, 6-0 in una semifinale decisamente non all’altezza dei loro precedenti incontri finiti in cinque set. Il serbo quindi raggiunge Andy Murray in finale agli Australian Open 2015. Djokovic è partito da testa di serie del torneo anche quest’anno e vanta il 100% di vittorie in finale a Melbourne Park, dal suo primo Grande Slam vinto qui nel 2008 ai tre anni consecutivi dal 2011 al 2013 prima che la sua striscia venisse interrotta ai quarti lo scorso anno proprio da Wawrinka. Lo svizzero ha dato una svolta alla sua carriera proprio su questi campi l’anno scorso, quando ha messo in bacheca il primo Grande Slam della carriera. Nonostante la storia degli ultimi anni, Nole vanta ben 17 vittorie su 20 partite contro Wawrinka, che scenderà al n°9 in classifica la prossima settimana.

LaPresse/Sydney Low

LaPresse/Sydney Low

In un match che è mancato di ritmo Wawrinka ha più volte comandato il gioco a causa di un Djokovic a tratti letargico ma che è riuscito a mantenere la sua compostezza e a chiudere il match in 3 ore e 34 minuti. Numeri implacabili per Wawrinka, che ha messo in campo 42 vincenti e 69 errori non forzati, con Djokovic che ha inciso meno e sbagliato anche meno, colpendo 27 vincenti (di cui zero nel quarto set) e 49 errori non forzati. Djokovic è stato brekkato una volta in ciascuno dei primi tre set e due volte nel quarto mentre ha strappato il servizio a Wawrinka sette volte, tre delle quali nell’ultimo set. In finale lo aspetta Murray che il serbo ha superato in sette delle ultime otto partite, con un head-to-head complessivo di 15-8 ma con due vittorie a testa in finale negli Slam: Djokovic in Australia nel 2011 e nel 2013 e Murray agli US Open nel 2012 e a Wimbledon nel 2013.

Nel doppio femminile trionfano Bethanie Mattek-Sands e Lucie Safarova

Il primo verdetto di questi Australian Open incorona la coppia formata dalla statunitense Bethanie Mattek-Sands e dalla ceca Lucie Safarova che, nel loro primo torneo in coppia, battono le più esperte Chan Yung-jan e Cina Zheng Jie 6-4, 7-6 (5). Per la prima volta dal titolo US Open del 2007 di Nathalie Dechy e Dinara Safina, una coppia appena formata vince un titolo del Grande Slam. Chan e Zheng hannos ervito due volte per portare a casa il secondo set e riaprire il match ma l’estrosa Mattek-Sands, che ha più volte chiamato il medico per un problema al tendine del ginocchio destro durante la partita, ha chiuso la gara con un rovescio a campo aperto nel tie-break. Non è il primo titolo major per la Mattek-Sands che ha vinto il titolo ne doppio misto insieme al rumeno Horia Tecau sempre qui a Melbourneel 2012.

Guaio per Serena alla vigilia della finale

La statunitense Serena Williams ha interrotto il suo allenamento alla vigilia della finale degli Australian Open contro Maria Sharapova a causa di un raffreddore che si porta dietro dalla scorsa settimana. La n°1 del mondo è stata ripresa dalla rete australiana Channel 7 mentre tossiva in un asciugamano e si soffiava il naso, prima che abbandonasse la sua sessione di allenamento mattutino. Il pericolo pare però già scampato, in quanto Serena è tornata in campo il pomeriggio per continuare la preparazione al match di domani per inseguire il suo titolo del Grande Slam n°19.