Sabato 10 Dicembre

Australian Open 2015: finale Sharapova-Williams, Murray attende

LaPresse/Reuters

Agli Australian Open 2015 sarà finale tra Serena Williams e Maria Sharapova. Murray attende invece uno tra Djokovic e Wawrinka. In finale nel doppio Fabio Fognini e Simone Bolelli

Ci riprova. Andy Murray torna in finale agli Australian Open. Che si trovi di fronte il n°1 del mondo Novak Djokovic o il campione in carica Stan Wawrinka, questa volta non può sbagliare. Per lo scozzese è la quarta finale di Melbourne e se l’è guadagnata superando 6-7 (6), 6-0, 6-3, 7-5 il ceco Tomas Berdych. Murray, testa di serie n°6, non ha mai vinto il primo Grande Slam dell’anno, cedendo il a Roger Federer nel 2010 e a Djokovic sia nel 2011 e 2013, per questo diventa una questione personale. Domenica il 27enne potrebbe affrontare nuovamente il serbo che nella nostra mattinata di domani sfiderà lo svizzero Wawrinka che proverà a difendere il suo titolo con le unghie e con i denti. Con questa sono otto le finali Slam giocate in carriera da Murray che ha vinto gli US Open nel 2012 e Wimbledon nel 2013. Berdych, nel frattempo, è stato battuto in semifinale agli Australian Open per il secondo anno consecutivo: ha perso da Wawrinka l’anno scorso e ha solo una finale di Slam nel suo curriculum, una sconfitta in finale contro Rafael Nadal a Wimbledon nel 2010.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Finale già designata per quanto riguarda il tabello di questi Australian Open 2015. Saranno Serena Williams e Maria Sharapova a sfidarsi per la corona di Melbourne Park dopo che entrambe hanno vinto in due set le rispettive semifinali.La  Williams, che insegue sempre più assiduamente, il suo sesto titolo australiano, ha battuto la connazionale Madison Keys 7-6 (5), 6-2 che è riuscita ha spingere Serenona al tie-break del primo set, senza però riuscire a metterla troppo in difficoltà. Questo è stato il primo incontro della carriera tra le due. La 33enne proverà quindi a vincere il suo 19° Grande Slam e il 65° titolo in carriera. E le prospettive sono assai buone: su cinque finali agli Australian Open, la Williams ne ha vinte cinque. Tutte. Raggiunte Chris Evert e Martina Navratilova nel computo dei major il prossimo obiettivo è agganciare la tedesca Steffi Graf a 22. Davanti avrà un’agguerrita Sharapova che però ha vinto solo due volte su 18 incontri contro Serena. La russa ha agganciato la finale n°10 in un Grande Slam grazie alla vittoria per 6-3, 6-2 sulla connazionale Ekaterina Makarova. La testa di serie n°2, che è già stata campionessa agli Australian Open nel 2008, ha vinto 22 delle sue ultime 23 partite contro connazionali, salendo 6-0 negli head to head contro la Makarova. MaSha proverà a portarsi a casa il sesto major e il 35° titolo in carriera.

Eppure c’è ancora un pezzetto di Italia in questa edizione degli Australian Open. Il nostro top 20 Fabio Fognini e Simone Bolelli raggiungono una inaspettata finale nel doppio maschile. I due si sono guadagnati un posto nello showdown di Melbourne Park battendo la coppia n°6 del tabellone, formata dall’olandese Jean-Julien Rojer e dal rumeno Horia Tecau, con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-3. L’altra semifinale ha visto i francesi Nicolas Mahut e Pierre-Hugues Herbert vincitori sulla coppia n°4 del draw, formata dal croato Ivan Dodig e dal brasiliano Marcelo Melo.