Sabato 10 Dicembre

ATP Brisbane, vittoria numero 1000 per Federer. A Chennai trionfa Wawrinka

Nell’ATP Brisbane trionfa Roger Federer, per lui 1000° match vinto in carriera. A Chennai vince un altro svizzero, Stanislas Wawrinka

E’ una storia di vittorie e record infiniti. Roger Federer festeggia oggi la vittoria n°1000 in carriera ai Brisbane International, vincendo il suo 83° titolo 6-4, 6-7(2), 6-4 sul canadese Milos Raonic. E’ stato un match altalenante, nel quale il 17 volte campione di Grandi Slam ha strappato il servizio all’avversario nel terzo game e di nuovo nel primo del secondo set. Quando sembrava avere in pugno il match Raonic ha pareggiato i conti con un break, portando il set al tie-break che ha vinto per prolungare le sorti della sua finale. Raonic stava giocando bene, in maniera ordinata, tenendo il match sui binari giusti, fino a che un doppio fallo non ha regalato a Federer il champonship point.

downloadFederer si aggiunge così a Jimmy Connors (1.253) e Ivan Lendl (1.071), gli unici giocatori in grado di vincere 1000 partite è più durante la loro carriera nel circuito maschile di tennis. Il 33enne svizzero inizia quindi alla grande la stagione 2015, con uno strabiliante record di 996 vittorie a fronte di 227 sconfitte e ha agguantato il prestigioso traguardo con le vittorie di questo torneo sugli australiani John Millman e James Duckworth, sulla quarta testa di serie Grigor Dimitrov e su Milos Raonic in finale, contro il quale ora conduce il testa a testa 8-1.

Nell’ATP di Chennai trionfa un altro svizzero, che sembra pronto a difendere il suo titolo ai prossimi Australian Open. Ad alzare il trofeo al cielo è stato Stan Wawrinka, che in finale ha superato 6-3, 6-4 il qualificato sloveno Aljaz Bedene. E ‘ la seconda vittoria consecutiva a Chennai per lo svizzero e terza in assoluto per la testa di serie che non ha perso nemmeno un set per tutto il torneo. ‘Stanimal’ ha giocato in maniera solida e fluente, i break sono arrivati nel sesto gioco del primo set e nel settimo del secondo, abbastanza per portarsi a casa la vittoria in 1 ora, 10 minuti.