Domenica 4 Dicembre

Olimpiadi, Renzi pronto all’annuncio per Roma 2024: “è un sogno italiano”

Roma sarà candidata ufficialmente alle Olimpiadi del 2024: atteso domani l’annuncio ufficiale del premier Renzi

Il tempo degli indugi e’ finito: domani l’Italia annuncera’ la sua candidatura ad ospitare i Giochi Olimpici del 2024. ”Domani, al Coni ci troveremo per dare un grande messaggio al futuro del Paese. Tocchera’ Firenze, Napoli, la Sardegna”, ha ribadito il presidente del Consiglio Matteo Renzi, durante l’assemblea Pd. Dopo mesi di lavoro sottotraccia, il premier e il presidente del Coni Giovanni Malago’ usciranno finalmente allo scoperto nel corso della cerimonia di consegna dei Collari d’Oro al merito sportivo che riunira’ al Foro Italico i campioni azzurri e sara’ trasmessa in diretta tv.

olimpiadi roma 2024 (2)“Compatibilmente con la flessibilita’ che e’ stata adottata dal Cio attraverso le nuove norme approvate a Montecarlo questa settimana, finalmente possiamo sognare in grande tutti insieme: il Coni, il Governo, Renzi e l’Italia”, dice soddisfatto Malago’ alla vigilia dell’annuncio su Roma 2024. Anche se a candidarsi sara’ la Capitale, i nuovi criteri stabiliti dal Cio, oltre a rendere le future olimpiadi piu’ sostenibili a livello economico (la faraonica edizione di Pechino 2008 e’ ormai un ricordo), offriranno una maggiore flessibilita’ al Paese ospitante che potra’ dislocare le diverse discipline in varie citta’. “Le parole di Renzi rendono orgoglioso lo sport italiano – aggiunge il n.1 Coni -. Domani sara’ un giorno importante per tutti, per Roma, per Napoli, per Firenze, per la Sardegna, ma anche per il Nord Italia che ha in Milano un punto di riferimento irrinunciabile”. Il futuro dira’ se le parole di Malago’ sono gia’ un’indicazione di possibili sedi associate. Nel settembre 2017, a Lima, si sapra’ se il sogno olimpico potra’ diventare realta’. Ma prima ci sara’ da lavorare molto. L’inchiesta ‘Mafia Capitale’ che ha scosso la politica romana rischia, infatti, di far partire questa candidatura gia’ zoppa. Il compito del Governo e del Coni sara’ quello di renderla il piu’ trasparente possibile e di convincere gli stessi italiani che riportare i Giochi in Italia dopo 64 anni e’ un’opportunita’ di sviluppo e “uno spot per il Paese”. Alla faccia dell’ex premier Mario Monti che due anni fa stoppo’ la candidatura del 2020. E non e’ un caso che domani, a Palazzo H, saranno presenti diversi membri dell’Esecutivo, tra cui ovviamente il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport Graziano Delrio. E forse non e’ un caso neanche che, prima della cerimonia, Renzi abbia chiesto a Malago’ di poter incontrare Giovanni Maddaloni, padre dell’olimpionico Pino, che a Scampia gestisce una palestra e insegna judo ai ragazzi disagiati del quartiere delle Vele: il messaggio e’ chiaro, e’ questa l’Italia che meriterebbe di vincere. E non soltanto i Giochi del 2024.