Martedi 6 Dicembre

Nba, i risultati delle gare della notte

Un buon Belinelli non basta agli Spurs per superare New Orleans

Sesta sconfitta nelle ultime sette partite per San Antonio, battuta 97-90 dai New Orleans Pelicans. Marco Belinelli torna a partire dalla panchina, gioca alla fine oltre 32′ e chiude con 13 punti (5/10 da due, 1/4 da tre, 0/2 ai liberi), 3 rimbalzi, un assist e una palla recuperata. Ancora fuori l’infortunato Parker, i texani si affidano a Duncan (20 punti e 11 rimbalzi) e Joseph (20 punti) ma nelle file dei Pelicans Davis e’ in grande spolvero (22 punti, 12 rimbalzi e 5 stoppate). Aspettando il rientro di Gallinari, Denver si affida a Faried (26 punti e 25 rimbalzi), Chandler (21 punti) e Lawson (16 punti e 11 assist) per battere Minnesota mentre Detroit supera 119-109 Indiana e torna a vincere dopo 4 gare. Gigi Datome fa solo da spettatore, sugli scudi Drummond (19 punti e 14 rimbalzi), Monroe (19 punti) e Jennings (14 punti e 10 assist). E proprio l’ex Pistons Josh Smith fa il suo esordio nei Rockets e con 21 punti contribuisce al successo, all’ovetime, per 117-111 su Memphis. Houston ringrazia anche il solito Harden (32 punti e 10 assist), il migliore dei Grizzlies e’ Marc Gasol con 29 punti. Reduce dal ko contro Miami a Natale, Cleveland si riscatta contro Orlando (98-89) con 29 punti, 8 assist e 5 rimbalzi di LeBron James, 22 punti di Love e 17 di Walters mentre Westbrook (29 punti) e Ibaka (13 punti e 14 rimbalzi) trascinano i Thunder alla vittoria sugli Hornets. Senza Bryant, i Lakers perdono a Dallas dove Nowitzki realizza 14 punti e si porta all’ottavo posto della classifica dei migliori realizzatori di sempre nella storia Nba, superando Elvin Hayes.