Lunedi 5 Dicembre

F1, Ecclestone: “non mollo! Gran Premio in Qatar improbabile”

Il numero uno della Formula 1 rivela i piani per il futuro

Il ‘boss’ della F1, Bernie Ecclestone, ha rivelato ai media britannici che un Gran Premio in Qatar è improbabile e che non ha alcuna intenzione di rinunciare al controllo di questo sport. Lo stato del Golfo ricco di petrolio ha già ospitato una serie di eventi sportivi, oltre ad essersi aggiudicato l’organizzazione dei campionati mondiali di atletica leggera del 2019 e della Coppa del Mondo di calcio del 2022. Ma nonostante questo l’emirato aspira ad aggiungere alla lista anche un Gran Premio di F1, cosa che è attualmente impossibile a causa di un veto posto da Bahrain e Abu Dhabi, che stanno cercando di proteggere le proprie gare. “Quando siamo andati in Bahrain ho fatto un patto con la gente del posto”, ha detto Ecclestone al Daily Mail. “Mi hanno detto che stavano facendo qualcosa di nuovo nella zona, e mi hanno chiesto la garanzia che non sarebbe andata in scena un’altra gara nel Golfo, ed io ho detto di sì. E’ stata una stretta di mano, un tipico accordo di Ecclestone con il principe ereditario. Ma poi Abu Dhabi voleva ospitare una gara. Ho spiegato loro la posizione, ed ho detto: ‘È meglio chiedere alle persone in Bahrain. Se sono felici, sono felice, se no…, abbiamo vinto (una gara c’è anche lì)”. Questo è quello che è successo”. “Ora è stata proposta quest’altro gara, così ho detto: ‘Riuscite a risolvere la questione tra di voi? Non sono riusciti a farlo”, ha detto Ecclestone che è anche fiducioso circa il suo futuro in Formula Uno, pur avendo 84 anni. “Quando penserò che non posso restare ancora, allora andrò in pensione, ma io non sono a quel punto, non in questo momento”, ha spiegato al Guardian. “Mi diverto ancora in quello che faccio. La cosa buona è che ogni giorno mi alzo e non so mai cosa sta per accadere. Questo mi tiene sveglio e attento”.