Sabato 10 Dicembre

Nba, i risultati della notte: male Gallinari

nba-logoDanilo Gallinari resta a secco e Denver (1-2) perde in casa per 110-105 contro i Sacramento Kings (3-1). L’ala azzurra, alla ricerca della miglior condizione dopo lo stop di 18 mesi per le operazioni al ginocchio, parte dalla panchina e gioca 14’01” chiudendo con zero punti. Il ‘Gallo’, che chiude con 2 rimbalzi, sbaglia tutte le 6 conclusioni tentate, comprese le 3 dalla linea dei 3 punti. “Dobbiamo aiutarlo a recuperare il ritmo, così comincerà a ritrovare il canestro. Deve entrare in forma e ritrovare il feeling”, dice il coach Brian Shaw. I Nuggets, che tirano con un modesto 38,7% dal campo (20,8% da 3), vanno al tappeto davanti al proprio pubblico nonostante i 16 punti a testa di Arron Afflalo e Javale McGee. Sacramento sfrutta soprattutto i 21 punti di Darren Collison, che negli ultimi 16″ realizza 3 liberi fondamentali, e i 19 di DeMarcus Cousins. La serata Nba regala un’altra vittoria a Memphis (4-0) e a Houston (4-0), due delle squadre ancora imbattute. I Grizzlies regolano in casa i New Orleans Pelicans (1-2) per 93-81 con la consueta prova positiva a livello difensivo e con il contributo offensivo di tutto il quintetto titolare, che chiude il match in doppia cifra. Marc Gasol lascia il segno con 16 punti e 11 rimbalzi, Zach Randolph ne mette a referto 15 e 11.

Houston, invece, passa per 104-93 sul parquet dei Philadelphia 76ers (0-4), ancora fermi al palo. I Rockets, alla miglior partenza dal 1996 ad oggi, si affidano a James Harden e non sbagliano: 35 punti (7/18 al tiro e 17/18 ai liberi), 9 rimbalzi e 5 assist. Trevor Ariza produce 24 punti (6/9 da 3) a cui aggiunge 6 rimbalzi e 7 assist. Dwight Howard non segna tantissimo (11 punti) ma sposta gli equilibri sotto i tabelloni (14 rimbalzi), allargando la difesa avversaria e creando le premesse per la pioggia di triple texane (16/34) dall’arco.