Sabato 10 Dicembre

Al via la serie A di basket: tante novità, dall’istant replay, all’inno di Mameli

Gianni-PetrucciInstant replay su tutti i campi, realtà che nel calcio è ancora in una fase di studio, e inno nazionale suonato prima di ogni partita, come accade nella Nba americana: sono queste le due novità del campionato di serie A di basket che inizierà sabato e che è stato presentato questa mattina a Milano. E’ stato il presidente della Federazione pallacanestro Gianni Petrucci ad annunciare che “un pezzo” dell’inno di Mameli sarà suonato prima dell’inizio dei match, come già successo l’anno scorso nelle categorie inferiori: un’idea che il presidente ha detto di aver fatto propria “dopo che l’ha avuta un ex campione come Renato Villalta, attuale presidente della Virtus Bologna. Noi vediamo in campo tanti stranieri – ha proseguito Petrucci – facciamoli giocare se sono forti, ma il Dna di questo campionato deve essere italiano. L’obiettivo è quello di far giocare molti giovani per prepararli alla nazionale e anche suonare l’inno va in questa direzione”. Anche il commissario tecnico della nazionale Simone Pianigiani è intervenuto sulla questione: “Serve la collaborazione di tutti per aiutare i giocatori a crescere. Per noi gli Europei del prossimo anno sono molto importanti e, anche se al torneo andranno 12 giocatori, la nazionale deve considerarne almeno 25-30″. L’altra novità di quest’anno è l’introduzione su tutti i campi dell’instant replay: sin dalla prima partita, e non più solo nei playoff, gli arbitri potranno utilizzare la moviola per prendere la decisione migliore su alcuni specifici casi previsti dal regolamento.

Non è stato ancora raggiunto un accordo, invece, per la vendita dei diritti Silver, che riguardano la trasmissione televisiva del match del lunedì sera e degli eventi organizzati dalla Lega come le Final Eight di coppa Italia. Per ora sono quindi due le partite che saranno trasmesse ogni settimana, il sabato in streaming sul sito della Gazzetta dello sport e la domenica sera sulla Rai. Il presidente della Legabasket Fernando Marino ha confermato la volontà di creare una web tv gestita direttamente dalla Lega: “Lavoriamo per dare la giusta visibilità al movimento. Il nostro impegno è che ci sia più pallacanestro in tv, sui giornali, sul web: ci lavoriamo ogni minuto, finché qualcuno possa dire che di basket ce n’è troppo”. Durante la presentazione, a cui hanno partecipato alcuni giocatori e gli allenatori delle 16 squadre, è stato consegnato ufficialmente al capitano di Milano, Alessandro Gentile, il trofeo dello scorso campionato vinto dopo 18 anni di astinenza. La squadra di Giorgio Armani – che comincerà la stagione sfidando Cremona – è la favorita d’obbligo, come hanno confermato tecnici e giocatori. Ma sono molte le squadre che puntano a sfidare i campioni in carica: prima tra tutte Sassari che ha battuto l’Ea7 domenica nella finale della Supercoppa italiana, seguita da Venezia, Reggio Emilia e Cantù.