Sabato 10 Dicembre

Furto cartelle cliniche Schumacher, è giallo: il presunto colpevole si impicca in carcere!

1303111_Michael-Schumacher-michael-schumacher-30374805-1024-768_thumb_bigArrestato ieri nell’ambito dell’indagine sul furto delle cartelle mediche di Michael Schumacher, un uomo e’ stato trovato impiccato stamane nella sua cella a Zurigo. Secondo l’indagine preliminare, si tratterebbe di suicidio. La procura di Zurigo ha avviato un’inchiesta per violazione del segreto medico, appoggiata dalle autorita’ francesi. L’uomo arrestato, un dipendente della compagnia elvetica di elicotteri Rega, era stato rintracciato attraverso un indirizzo Ip. Schumacher era stato trasferito, sotto falso nome, dall’ospedale di Grenoble a quello di Losanna lo scorso 16 giugno dopo essere stato svegliato dal coma. Il trasporto e’ avvenuto in ambulanza ma era stata contattata anche la Rega per un eventuale ricorso all’elicottero. A inizio luglio, poi, il quotidiano “Le Dauphine Libere” aveva rivelato che a diversi media europei sono stati offerti, per 60 mila franchi svizzeri, documenti relativi alle cartelle mediche del sette volte campione del mondo. Documenti arrivati dall’indirizzo Ip a cui gli inquirenti erano riusciti a risalire.